Utente 190XXX
Gentili medici,
Sono un ragazzo di 27 anni, pratico corsa e nuoto circa 2/3 volte a settimana (per cada disciplina quindi un tot. di 5/6 allenamenti settimanali), mi capita saltuariamente dopo la sessione di nuoto di avvertire indolenzimento articolare alle spalle, in particolare alla sinistra, seppur molto lieve e non tutte le volte. L'ultimo allenamento in vasca risale a 5 gg fa. Ieri ho fatto una corsa di 8 km senza alcun disturbo, mi sono accorto un'ora dopo l'allenamento della comparsa di dolore nella zona anteriore della spalla sx, crescente, dolorosa la zona anche al tatto, tanto da farmi dormire male la notte, continua ad aumentare e non riesco più a fare nessun tipo di movimento, in particolare il più fastidioso (ora impossibile da eseguire) alzare il braccio frontalmente. Cosa può essere? Cosa possofare oltre al riposo e immobilità? Sarò via a partire da domani per una settimana per cui impossibilitato a curarmi specialisticamente

[#1] dopo  
Dr. Sergio Lupo

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
La tendinopatia della cuffia dei rotatori (potrebbe essere questa la patologia) è tipica del nuotatore. Causata dal movimento specifico in associazione con errori tecnici e/o deficit della muscolatura specifica.
La terapia può essere indicata solo dopo una visita accurata e l'esecuzione di esami specifici se necessari (ecografia, RMN).
Il mio consiglio è quello di rivolgersi allo specialista in medicina dello sport (anche lo stesso che la visita ogni anno per il certificato di idoneità) o in ortopedia.
Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport - Roma
Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport
www.sportmedicina.com