Utente 362XXX
Buonasera gentili dottori, in seguito ad una ecografia il risultato è questo : "cuffia dei rotatori di ampiezza nei limiti della norma, ad ecostruttura omogenea senza segni di lesioni tendinee in particolare riferibili a fatti traumatici recenti o progressi. Non segni di borsite. Il tendine del capo lungo del bicipite si presenta lievemente ipoecogeno ed è circondato da esile falda liquida infiammatoria al terzo medioprossimale come da tenosinovite".
Io faccio un lavoro che mi permette poco riposo ma apparte quello io svolgo palestra 2 o 3 volte a settimana, per quanto tempo è meglio che resto fermo? Ho già iniziato delke sedute di tecar siccome è più di un mese che ci sono dietro
La fisioterapista mi ha parlato di 3 mesi ma mi sembrano tanti

[#1] dopo  
Dr. Gianpaolo Sardo

28% attività
12% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)
GELA (CL)
MAZZARINO (CL)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2015
gentile utente, teoricamente siamo davanti ad una infiammazione isolata del capo lungo del bicipite brachiale. Potrei definirla banale ma in effetti non lo è. I tre mesi paventati della terapista sarebbero giusti nel caso lei non intendesse osservare un periodo di riposo funzionale della spalla; Soltanto la tecar, tra l'altro a pagamento e parecchio costosa, non risolveranno il problema. Essenzialmente dovrà fare da due a tre sedute giornalere di ghiaccio (30 minuti ad applicazione) e dopo pochi minuti passare un gel antinfiammatorio massaggiando delicatamente fino a completo assorbimento. Nella seduta serale di ghiaccio dovrà, dopo i 30 minuti di ghiaccio ed il gel, foderare la parte con un foglio di "Domopak" da lasciare in sede per circa 90 minuti. Alla fine tolga tutto e vada a letto. Associ un integratore a base di bromelina per favorire il riassorbimento del versamento. Questo per 7-10 giorni. In questo periodo lasci stare il lavoro in palestra relativamente alla spalla. Potrà riprendere, molto gradualmente in un mese circa.
Cordiali saluti
Dr. Gianpaolo Sardo
specialista in Medicina dello Sport - Catania
www.studiomedicostaff.it

[#2] dopo  
Utente 362XXX

Buonasera dottore! Mi scusi per il ritardo e la ringrazio per il suo consulto nel frattempo ho fatto un altra ecografia siccome quella precedente era vecchia di qualche mese: cuffia dei rotatori di normale spessore ed ecostrottura senza rotture né calcificazioni entesopatiche inserzionali. In sede il capolungo bicipitale indenne per continuità ed ecostrottura. Normale trofismo dei muscoli soprasottospinati scapolari.
Dal referto sembra che non abbia nulla e anche il dottore mentre mi visitava mi ha detto che quello che avevo era una cosa da niente. Il problema è che la cosa da niente va avanti ormai da un anno, mi consiglia di continuare con ghiaccio? Ora sto usando i cerotti flector può essere una soluzione?. Devo dire che comunque noto un leggero miglioramento soprattutto da quando faccio stretching Prima di lavorare. Ho anche le foto della ecografia fatta dove il dottore diceva di vedere qualcosina, posso inviargliele per avere un parere in più? Il dottore che mi ha visitato mi ha detto tutto e niente "snobbando" un po' il mio problema.

[#3] dopo  
Dr. Gianpaolo Sardo

28% attività
12% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)
GELA (CL)
MAZZARINO (CL)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2015
Gentile utente, la mia risposta di oggi è tecnicamente sovrapponibile a quella passata. Le raccomando il riposo funzionale, le sedute di ghiaccio di 30 minuti ognuna con applicazione, dopo, di un gel antinfiammatorio: Molto importante il lavoro di stretching muscolare di tutta la spalla; serve essenzialmente per "rompere" le microaderenze che si sono certamente formate sulla cuffia e sul capo lungo del bicipite brachiale. Comunque dopo questo lavoro di allungamento, applichi per una decina di minuti il ghiaccio. questo per bloccare sul nascere il sovraccarico funzionale dello stretching in una articolazione al momento "malata". Comunque non abbia premura; eviterà le ricadute.
Non mandi foto; l'ecografia, essendo operatore-dipendente può anche essere interpretata diversamente dallo specialista.
Cordiali saluti.
Dr. Gianpaolo Sardo
specialista in Medicina dello Sport - Catania
www.studiomedicostaff.it