Utente 491XXX
Buongiorno,
da qualche settimana sempre più frequentemente riscontro, nelle ore successive una seduta di sport (calcio e podismo), un dolore generico molto fastidioso a tutta la muscolatura che si trova intorno alla zona perineale, fino alla zona tra inizio gamba e l'inguine. Specie dopo un certo sforzo sportivo, compare quasi subito dopo, sia e trovo completo sollievo solamente seduto o sdraiato, mentre anche solo provando a rialzarmi si riaccende il dolio in tale zona. Il fastidio non interessa i testicoli, il pene o la vescica. Non riscontro episodi di impotenza temporanea o disfunzione erettile. Di solito questo dolio generalizzato si intensifica immediatamente dopo lo sport, dicevo, e se ne va gradualmente dopo 1-2 gg di riposo, oppure rimanendo in piedi dopo circa un minuto e/o camminando con calma, ma senza compiere flessioni sulle gambe o esercizi, alzando una gamba sola, perché in tal caso il dolore riappare. Sospetto un dolore muscolare della zona e chiedo un consiglio/parere per capire se si tratta di un dolore della zona contratta che ha necessita di una distensione e rilassamento muscolare forse per un eccesso di sforzi, oppure di una sorta di infiammazione di un qualche tendine/legamento/muscolo e trattarla come tale con una specifica terapia. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Gianpaolo Sardo

28% attività
12% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)
GELA (CL)
MAZZARINO (CL)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2015
Gentile utente, senza addentrarci troppo nello specifico, vista la complessità dell’anatomia perineale, di quanto la lei lamentato soprattutto dopo sforzi fisici da attività sportiva (calcio e podismo), la sua problematica sembrerebbe dovuta ad una sacralgia da interessamento dei nervi S3, S4 ed S5.
Sembrerebbe strano, semmai, che nei giorni post-sport la sua sintomatologia non includa anche quelle strutture perineali (dolori ai testicoli, incontinenza urinaria e/o fecale ecc.) tipici della compromissione, sia pur passeggera, dei nervi perineali.
A questo punto le suggerisco:
1. alla fine della attività sportiva faccia molto stretching lombosacrale. Questo le permetterà di limitare problemi muscolari come le contratture. Ricordi sempre di bere tanto durante l'arco della giornata, di reintegrare i sali minerali (sodio magnesio e potassio e di completare il tutto con assunzione di integratori a base di coenzima Q 10.
2. analizzi da un tecnico ortopedico, il passo tramite un esame baropodometrico computerizzato statico e dinamico e corregga eventuali disfunzioni con un plantare.
Il fatto che sia tutto circoscritto ad 1 o 2 giorni dopo l'attività sportiva è positivo e non deve preoccuparla più di tanto.
Spero di esserle stato utile.
Cordiali saluti.
Dr. Gianpaolo Sardo
Dr. Gianpaolo Sardo
specialista in Medicina dello Sport - Catania
www.studiomedicostaff.it