Utente cancellato
Salve ho 20 anni e volevo chiedere un parare medico riguardo una vecchia contrattura.
Circa 6 mesi fa mentre giocavo a pallavolo ho sentito una piccola fitta che mi ha portato a fermarmi.
I giorni successivi ho avuto dolore al polpaccio mentre camminavo e il tutto è passato dopo vari giorni.
Nei mesi successivi nonostante non mi facessi molto male, vedevo il polpaccio più gonfio rispetto all’altro in particolare dopo aver camminato.
Ho deciso di recarmi in un centro di fisioterapia dopo un’ecografia in cui risultava una vecchia distorsione con una leggera calcificazione e dopo aver finito il ciclo di tecar e ultrasuoni la situazione è migliorata ma il polpaccio è ancora più grande rispetto all’altro, nonostante non mi dia più fastidio.
Ho notato che al tatto mi fa ancora un po’ male in alcuni punti. Cosa mi consiglia?
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Gianpaolo Sardo

28% attività
12% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)
GELA (CL)
MAZZARINO (CL)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2015
gentile utente, il suo problema va chiarito sin dalla sua esposizione. La fitta e la relativa contrattura, è stata a carico del polpaccio? Oppure la contrattura del polpaccio è la conseguenza di un trauma avuto per esempio alla caviglia. Altrimenti facciamo confusione e risulta difficile dare una risposta esaustiva. Anche perchè non esiste una distorsione al polpaccio; l'ecografia che parla di distorsione, ovviamente articolare farebbe presupporre una contrattura del polpaccio di tipo difensivo rispetto al trauma principale alla caviglia. La calcificazione dov'è? conoscere la precisa collocazione potrebbe essere utile per definire una terapia rispetto ad un'altra.
Resto a sua disposizione. Cordiali saluti.
Dr. Gianpaolo Sardo
specialista in Medicina dello Sport - Catania
www.studiomedicostaff.it