Utente 618XXX
salve,
dunque il mio problema è un continuo senso di capogiro e instabilità, questi sintomi si trascinano da quasi un anno, alcuni periodi più tranquilli e altri più insistenti e continui.
in tutti questi mesi hofatto 4 visite neurologiche, tutte con esito negativo(almeno la visita), dicendomi è ansia.
e tre esami audiovestibolari tutti con esito negativo.
i fastidi sono però sempre più forti, quindi ho fatto una rx del tratto cervicale, esito, inversione della normale lordosi cervicale.
il problema è che io sto sempre peggio, ho sempre anche un'enorme fastidio a gli occhi, un'enorme debolezza dietro il collo fino alle braccia e dei lievi ma continui cerchi alla testa.
nessuno mi segue e mi da indicazioni, e io no so più che fare.
in ultimo, tutto è peggiorato ancora di più da dopo natale, sulla neve, scendendo con lo snow, tra le tante, ho preso una caduta, che mi ha fatto molto male, sono caduta di sedere, ma il rimbombo, e il dolore l'ho sentito tutto dal collo alla testa, ho detto questa cosa, ma anche qui nessuno mi ha presa in considerazione, in tanto io da allora sono stata sempre peggio, e quasi non riesco più a stare in piedi dai forti giramenti che avverto, mi sembra di essere sempre su una barca, anche seduta a tavola a mangiare non riesco più a stare, comincio a sentirmi oscillare a tal punto che devo alzarmi e stendermi, e molte volte anche stesa sembra che oscillo.
vi chiedo di aiutarmi, perchè la paura mi sta prendendo, sono seriamente preoccupata, grazie mille

[#1]  
Dr. Sergio Lupo

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
A distanza posso solo fare delle ipotesi: vista la negatività delle visite neurologiche e otorino, credo che il suo problema sia legato alla cervicale.
Deve quindi effettuare una corretta terapia che le potrà essere consigliata dall'ortopedico.
Le consiglio anche di cercare di migliorare la sua capacità di gestione dell'ansia e dello stress (può chiedere aiuto ad uno psicologo per effettuare un allenamento specifico per migliorare questa capacità).
Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport
www.sportmedicina.com