Utente 486XXX
Salve gentili dottori,
Mi scuso qualora riteneste inappropriata una domanda del genere in tale sezione, ma mi è risultato difficile catalogare la natura della domanda stessa.
La domanda che intendo porvi è volta a togliermi una curiosità su ciò che la medicina dice a riguardo : in sostanza è comunquente noto come la statura di un individuo vari durante l'arco della giornata anche di diversi centimetri a causa della compressione/decompressione ed idratazione dei dischi intervertebrali, ma ció che mi chiedevo è come la medicina definisca la reale statura di un individuo, ovvero se quella "al mattino" in cui non si avvertono ancora gli effetti della gravità sul corpo, se quella "alla sera", in cui si ha la massima compressione delle vertebre, o se indicativamente come la media aritmetica tra le due misure.
Mi scuso per la banalità della domanda, ma ci tenevo davvero a scoprire come la medicina si esprime a riguardo.
Grazie in anticipo per le vostre risposte e la vostra disponibilità.
Distinti saluti

[#1] dopo  
Dr. Gianpaolo Sardo

28% attività
12% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)
GELA (CL)
MAZZARINO (CL)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2015
gentile utente, la sua domanda può fare ridere ma le assicuro che non è inappropriata. Come ha già ricordato nel suo quesito, la altezza di un individuo varia tra il mattino e la sera a causa della graduale compressione dei dischi intervertebrali. Nel suo caso, vista l'età, la variazione è assolutamente minima a meno che lei non faccia una attività lavorativa talmente pesante da essere significativa per quanto chiesto.
Comunque l'altezza dell'individuo va presa al mattino.
Cordiali saluti.
Dr. Gianpaolo Sardo
specialista in Medicina dello Sport - Catania
www.studiomedicostaff.it