Utente 125XXX
Buongiorno, vi scrivo in merito ai dolori comparsi da quando, verso al fine dello scorso anno, ho iniziato a correre (o meglio, provato a correre) con una certa regolarità. Premetto che ho 31 anni, da anni pratico sollevamento pesi con continuità e non ho mai subito alcun tipo di trauma. Per la corsa ho acquistato un paio di scarpe specifiche ed indicate per il mio tipo di appoggio (tendo a consumare la suola nella parte centro/esterna all'anteriore e nella parte esterna al posteriore, ho i piedi arquati).
Il problema si è manifestato per la prima volta quando ho iniziato a correre sul tapis roulant 2-3 volte a settimana arrivando a percorrere circa 10 km ad andatura medio-elevata. Ho ignorato inizialmente il dolore sperando che fosse solo momentaneo e continuato negli allenamenti 1 o 2 settimane, ma in seguito a suo peggioramento ho infine dovuto sospenderli per alcuni mesi. Ho ripreso da circa 3 settimane con la corsa su asfalto e su ghiaia, ma fin da subito i dolori sono ricomparsi, da prima quasi impercettibili fino a diventare più forti dopo l'ultima corsa. Anche questa volta sono arrivato a percorrere quasi 10 km, aumentando gradualmente andatura e lunghezza del percorso, con una frequenza di circa una volta per settimana proprio per evitare una nuova infiammazione. Il dolore in questione coinvolge la parte interna della caviglia, nella porzione che si estende dal tarso al tallone d'achille (escluso dall'infiammazione) per poi salire lievemente verso il polpaccio, ma soprattutto, ed è questo a preoccuparmi di più, la parte interno/posteriore del ginocchio. Quest'ultima zona mi fa male per lo più facendo particolari movimenti, ad esempio forzando un po' l'estensione della gamba; non mi duole invece quando svolgo gli esercizi in palestra, anche con carichi elevati, fatta eccezione, oltre un certo peso, per la macchina che serve a sviluppare i muscoli della parte anteriore della coscia che prevede posizione supina, immobilizzazione della parte superiore della gamba attraverso un vincolo poco al di sopra del ginocchio ed estensione della parte inferiore.
Vorrei farmi vedere da uno specialista e capire quale possa essere la causa del problema; ho pensato anche alle scarpe, e provato ad alternare l'utilizzo di 2 modelli diversi, ma senza trarne giovamento. Ringraziando sin d'ora, un cordiale saluto

[#1]  
Dr. Sergio Lupo

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
Credo proprio che sia il caso di effettuare un controllo clinico per valutare eventuali sovraccarichi posturali (correre non è come stare fermi e fare pesistica ...) e soprattutto danni gravi e difficili da curare.
La comparsa del dolore utilizzando la "leg extension" conferma l'ipotesi di un problema legato al ginocchio
Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport
www.sportmedicina.com

[#2] dopo  
Utente 125XXX

Ringrazio per la risposta.
In realtà però, notavo oggi, mi sono completamente confuso sulla macchina...più che con la leg extension avverto dolore con la macchina "opposta", una sorta di leg curl da seduto...
Ad ogni modo il dubbio non è se farmi vedere o no, ma da quale tipo di specialista farmi vedere per avere non soltanto una diagnosi ma magari anche un aiuto su come ovviare al problema...sempre che sia possibile...

[#3]  
Dr. Sergio Lupo

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
Ha scritto allo specialista in medicina dello sport e quindi si è già data una risposta da solo: lo specialista per chi pratica attività sportiva è lo specialista in Medicina dello Sport.
Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport
www.sportmedicina.com