Liquido da un seno, tosse, infiammazione ginocchio: preoccupante?

Salve, ho quasi 24 anni, non so se è una paranoia mia, ma dal 20 ottobre ai primi di dicembre ho avuto un dolore al ginocchio tale che mi impediva di camminare a lungo.
In seguito l'ecografia mi ha confermato che c'era un'infiammazione presumibilmente riconducibile a una distorsione (di cui non mi sono resa conto) e un versamento di liquido ma che era in fase di recupero.
Poi infatti sembra essere passato.
Dal 26 dicembre ad oggi 7 gennaio ho una tosse che dapprima era grassa, riconducibile al raffreddore, con abbassamento di voce, non sono stata a riguardo e la tosse è divenuta asmatica e secca con crisi di mattina e di sera, con fischio, implacabile.
Ad oggi negli ultimi due giorni è in miglioramento.
Infine il mio partner con cui ho avuto solo rapporti non completi (senza penetrazione) mi ha fatto presente che con la suzione esce del liquido trasparente lattiginoso dal seno.
A casa poi ho verificato io stessa e sembra uscire da un solo seno (il destro), una goccia o anche meno.
Ora ho il ciclo e mi fa male il seno, soprattutto quello dove esce il liquido.
Non prendo farmaci, ho un ciclo regolare di 33 giorni, ho l'ovaio policistico, al tatto e palpazione non avverto nessun nodulo.
Non rilevo perdite di peso Devo preoccuparmi?
Cosa posso fare per mettermi tranquilla?
Ho visto che l'osteosarcoma metastatizza da ossa a polmoni e mammella... c'è questo rischio?
dovrei verificare altri sintomi?
Infinite grazie
[#1]
Dr. Mattia Davide Della Rocca Medico di medicina generale, Radiologo, Chirurgo vascolare, Medico aeronautico, Angiologo 106 9
Gentile utente, lei parla di osteosarcoma: Dr. Google ha colpito ancora, immagino!

Ha un medico di famiglia? Si rechi da lui e spieghi ciò che ha descritto a noi, sicuramente le farà fare degli esami strumentali adeguati alla problematica.

Il liquido che fuoriesce potrebbe essere dovuto a mastite, una infiammazione della ghiandola mammaria. Ovviamente ciò va preso come una mera opinione data a distanza, senza visita e nulla che possa indirizzare al problema.

Ripeto: vada dal suo medico curante e spieghi il problema. Prima di pensare ad un osteosarcoma ci sono mille e più banali cause da esaminare.

Cordiali saluti

Dott. Mattia Davide della Rocca

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per la sua risposta.
Ho prenotato una visita senologica intanto, anche perché non sono tranquilla su questo fatto del seno: me lo sento indolenzito e a volte provo la sensazione di puntura di spillo (sul capezzolo).
La tosse per ora è secca e non accenna ad andarsene, anche se durante il giorno è diradata.
[#3]
Dr. Mattia Davide Della Rocca Medico di medicina generale, Radiologo, Chirurgo vascolare, Medico aeronautico, Angiologo 106 9
Ha fatto più che bene a prevedere il consulto senologico, è la giusta strada da intraprendere!

Per la tosse, come si presenta? Produttiva o secca con sensazione di raspino in gola?

Dott. Mattia Davide della Rocca

[#4]
dopo
Utente
Utente
La tosse era inizialmente grassa, produttiva con catarro verde chiaro (cioè più sul giallo) così come dal naso, con abbassamento di voce; poi dopo Capodanno il catarro è diventato trasparente e infine negli ultimi giorni è una tosse secca, apparentemente in via di guarigione (solo qualche colpo di tosse ogni tanto, di rado).

Il ciclo è terminato completamente ieri: in genere il seno mi fa male prima del ciclo; eppure stanotte dormendo a pancia in su o di lato sentivo un dolore intermittente nella zona superiore/centrale del seno destro, quello delle secrezioni appunto.
Questa cosa unita a quelle secrezioni lattiginose mi fa preoccupare! Meno male che ho la visita questa settimana.
Esternamente la pelle e la forma appare normale.

Ho chiesto al partner cosa avesse notato.
Ha risposto così:
"Quando ci siamo visti il 15 dicembre, mi è sembrato che uscisse del liquido da entrambi i seni.
La seconda volta [31 dicembre e 1 gennaio] solo dal destro"
Ora io ricordo bene che il 15 dicembre ha stretto fortissimo i capezzoli e i seni, con le mani, tanto da farmi male.

È possibile che abbia causato un'infiammazione, magari?
In quel caso sarebbe meno preoccupante suppongo?
[#5]
Dr. Mattia Davide Della Rocca Medico di medicina generale, Radiologo, Chirurgo vascolare, Medico aeronautico, Angiologo 106 9
Gentile utente, con i limiti di un consulto a distanza quanto descritto sembra una mastite, ma ovviamente va fatta una ecografia per chiarire meglio la questione (e in questo ha già prenotato la visita dal senologo, quindi è ok!).

Per la tosse, è effettivamente in via di risoluzione. Può provare ad assumere un coadiuvante della fluidificazione della tosse e bere molta acqua (almeno 1,5 lt/dì). Per quanto riguarda la prescrizione del fuidificante, purtroppo non è possibile consigliarglielo sul sito, ne parli con il suo medico curante.

Stia serena!! Cordiali saluti

Dott. Mattia Davide della Rocca

[#6]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio, è stato gentilissimo a darmi queste indicazioni.

Un piccolo aggiornamento perché oggi è successo che, il dolore al ginocchio destro (da che era passato da un mese!) si è ripresentato oggi dopo aver camminato un poco! Nonostante a dicembre e capodanno io abbia pattinato sul ghiaccio tranquillamente senza fiatare e camminato moltissimo. Ma giuro, non mi sembra di aver preso alcuna distorsione in questi giorni: unica cosa, ho portato lo zaino leggermente pesante (col computer dentro) per DUE giorni universitari. Può il peso provocare infiammazione alla membrana sinoviale (dato che di quella mi sembrava parlasse il medico che mi fece l'ecografia, che aveva anche individuato un piccolo versamento di liquido?)
Grazie mille.

Il seno non mi fa male.
La tosse continuo ad averla ogni tanto.
Altro: provo un dolorino alla schiena ma l'avevo ricollegato subito allo zaino pesante, dato che il dolore non si verifica col respiro.

Grazie infinite e mi scuso per il disturbo: lei è cordialissimo e mi informerò anche personalmente tramite una visita obiettiva.
[#7]
Dr. Mattia Davide Della Rocca Medico di medicina generale, Radiologo, Chirurgo vascolare, Medico aeronautico, Angiologo 106 9
Buonasera, il dolore al ginocchio può essere dovuto ad una infiammazione della membrana sinoviale (che, comunque, ricopre tutta l'articolazione del ginocchio, come può vedere qui:

https://it.wikipedia.org/wiki/Membrana_sinoviale

Stia un pò a riposo e lo dica al curante, di solito con anti-infiammatori, ghiaccio e riposo sono cose che passano! Se le fa piacere mi faccia sapere come evolve il discorso del dolore al seno.

Cordiali saluti

Dott. Mattia Davide della Rocca

[#8]
dopo
Utente
Utente
Sisì, capisco che è un'infiammazione alla membrana sinoviale, ma mi chiedo perché...
L'ecografia, se fosse stato qualcosa di grave lo avrebbe visto??

Che dire della mastite?
Tutte queste infezioni mi stanno preoccupando un po' tanto, ora sono più preoccupata per il ginocchio perché... 20 ottobre mi fece male, possibile che non sia ancora passato, anzi, che sia tornato... non so che pensare e domani chiedo la ricetta per le analisi del sangue
[#9]
Dr. Mattia Davide Della Rocca Medico di medicina generale, Radiologo, Chirurgo vascolare, Medico aeronautico, Angiologo 106 9
Se c’è versamento c’è infiammazione, quindi l’ecografia va più che bene in questo caso... stia bene attenta non sono infezioni, ma infiammazioni.
Sicuramente fare delle analisi è uno step che va fatto, a questo punto.

Cordiali saluti

Dott. Mattia Davide della Rocca

[#10]
dopo
Utente
Utente
Salve, piccolo aggiornamento:
Ho fatto l'ecografia al seno (per scrupolo e per rassicurare anche il partner) ed è a posto.
Il dolore al ginocchio è per ora sparito.
La tosse la ho ancora, soprattutto di sera, con dolori alla schiena superiore. Ecco su questo non so cosa fare.
Inoltre da qualche tempo ho un po' di battiti irregolari quando tendo a rilassarmi, ma considerando che ho fatto un ecocardiogramma un paio di anni fa (ed era risultato tutto a posto) suppongo di non aver motivo di preoccupazione.
Grazie infinite per il consulto, già che le ho richieste farò le analisi del sangue siccome non le faccio da anni. Ma ora sono tranquilla

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio