Utente 126XXX
Gentili dottori,
vorrei sottoporre alla vostra attenzione un problema.
Circa 1 mese e mezzo fa, un chirurgo estetico mi ha asportato una cisti sebacea dal cuoio capelluto. L'operazione è stata svolta senza radere i capelli e incidendo la cute. Il dottore ha impresso una grande forza per far fuoriuscire la cisti, la quale si è rotta. Dopo un lavoro di ripulitura della materia fuoriuscita, mi ha ricucito con un punto di sutura. Ora dopo tutto questo tempo, mi ritrovo proprio in quella zona una mancanza totale di capelli. La zona vuota ha il diametro di circa 1 cm. Cosa è potuto accadere? Sono molto preoccupata. Potrebbe estendersi? Grazie in anticipo delle risposte, che vorrete darmi.

[#1]  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
MANFREDONIA (FG)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,
sarebbe opportuno rivolgersi e sottoporre l'area interessata, per una corretta valutazione clinica, ad un Dermatologo.
Cordialmente
Dott. Serafino Pietro Marcolongo
Dietologia - Medicina Estetica

IL CONSULTO ONLINE NON SOSTITUISCE LA VISITA DIRETTA!

[#2]  
Dr. Claudio Bernardi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
MIRABELLA ECLANO (AV)
RIMINI (RN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2003
Gentile utente,
l'asportazione corretta di cisti sebacee del cuoio capelluto prevede la sutura dei margini di cuoio capelluto, senza lasciare aree alopeciche. Può comunque succedere che una piccola area limitrofa può "soffrire" del trauma chirurgico e residuare in una alopecia parziale. In questo caso dopo circa 3 mesi i capelli ricresono.
Distinti saluti
Dott. Claudio Bernardi
Chirurgia Plastica
www.claudiobernardi.it
Dr. Claudio Bernardi
Chirurgia Plastica
www.claudiobernardi.it - www.lachirurgiaplastica.net