Utente 495XXX
Salve, sono un ragazzo di vent'anni e recentemente ho visto che le smagliature che ho nell'interno coscia sono diventate viola. Premetto che ho le seguenti smagliature (anche nei glutei) da molti anni ormai, ma sono sempre state di colore perlaceo e mai così viola e scure. La cosa che mi lascia perplesso, oltre al colore, è che non sono assolutamente gonfie o doloranti. Siccome recentemente ho preso alcuni chili (legati a motivi di stress), può essere associato a questo? Nell'attesa di una vostra risposta, Vi ringrazio in anticipo.

Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Michele Piccolo

40% attività
16% attualità
16% socialità
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
gentile utente, le "smagliature" delle cute (tecnicamente striae distensae) sono esiti di un dimagrimento: come un tessuto che si dilata e danneggia la sua trama (vedi una calzamaglia che si sfila), così la cute, quando aumenta il volume sottostante per l'obesità, si dilata. Dopo un dimagrimento esita un eccesso di trama elastica e cute che l'organismo deve ristrutturare. Così nascono le smagliature dapprima ben irrorate (rosse-rosa poi violacee, infine perlacee, in base a quanto è avanzato il processo fibrotico (similcicatriziale). Da questa spiegazione, spero, si capisca che il colore non è un problema di per sé, ma è solo espressione dello stato progressivo di fibrosi del tessuto. E' altrettanto importante sapere che prima s'interviene sulle striae maggiori sono i possibili effetti correttivi (le strie perlacee sono le più retrodatate e le meno corregibili con interventi riduttivi ma passibili solo di camufflage, cordialità
Dr. Michele  Piccolo

[#2] dopo  
Utente 495XXX

La ringrazio per la sua risposta incredibilmente esaustiva. Comunque non mi causano nessun complesso o disagio estetico, ero perplesso soltanto sul cambio di colore così repentino. Grazie mille!