Utente 523XXX
Salve,
Ho un piccolo disagio che ormai dall’età dello sviluppo mi accompagna: entrambi i miei capezzoli sono del tutto piatti, anche se non introflessi. Se stimolati, reagiscono irrigidendosi per qualche minuto, per poi tornare alla condizione di piattezza iniziale. Dato che questa condizione è diventata per me con il tempo sempre più ingombrante in particolare nell’intimità, mi chiedevo quali soluzioni potessero fare al caso mio, senza però precludermi la possibilità, un giorno, di allattare. Ricordo di aver letto su internet dell’esistenza di un piccolo impianto simile ad un piercing che, una volta inserito, fa sì che si crei del tessuto in eccesso che va poi a ingrossare il capezzolo, ma non so se questa informazione sia valida. In attesa di notizie, Vi ringrazio per il vostro tempo e Vi porgo cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Dario Graziano

44% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
NOVARA (NO)
VERCELLI (VC)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Gentile utente, la sua è una situazione fisiologica ma se si vuole si risolve con un intervento chirurgico ambulatoriale che può precludere la possibilità di allattare. Le altre metodiche sono molto poco efficaci
Dr. Dario Graziano
Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva
ed Estetica
www.dariograziano.it