Utente 173XXX
Mia figlia di 6 anni il 3 Agosto ha subito un intervento di riduzione di frattura metadiafisaria tibia dx, le è stato applicato un filo di trazione a cui è stata fissata solo la staffa per un giorno, poi il filo è stato incorporato al gesso che ha tenuto per 37 giorni. Al controllo radiologico eseguito il 10 settembre la frattura si presenta calcificata per cui le è stato rimosso il filo e il gesso. La bambina ha mosso subito bene il ginocchio (il gesso era fino all'inguine) e la caviglia senza eccessivo dolore. I dottori hanno detto che in tempi brevi la bambina riprenderà autonomamente a cammniare come prima. Vorrei avere indicazioni più precise riguardanti i tempi di riabilitazione motoria e più precisamente indicativamente quanto occorre per la ripresa autonama del cammino. Grazie.

[#1]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
4% attualità
16% socialità
MONTECATINI-TERME (PT)
FOLLONICA (GR)
PISTOIA (PT)
LUCCA (LU)
FAENZA (RA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2010
Gentile utente, di solito nei bambini il recupero da una frattura è abbastanza rapido e già il gioco di per sé è una buona fisioterapia. L'importante è che non abbia dolori residui, e di questo se ne può accorgere se la bambina comincia a zoppicare e a non voler appoggiare l'arto. Di solito già dopo quindici-venti giorni dalla rimozione dell'apparecchio gessato la situazione dovrebbe essere praticamente risolta, comunque se vuole può farla vedere da un fisiatra che la tranquillizzerà sul da farsi, visto che da un consulto on line non possiamo darle consigli tagliati su misura per il caso. Cordiali saluti.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it