Utente 520XXX
Salve sono Oscar. 2 mesi fà in palestra, mentre facevo un esercizio per i dorsali (in pratica tiravo un peso dall'alto verso il basso)
ho sentito un dolore alla spalla. Ho interrotto l'atttività, e il dolore si è acuito nei giorni successivi senza che nessun antidolorifico e antinfiammatorio riuscisse a risolvere il problema. Ho fatto quindi delle sudute di fisioterapia. In pratica ogni giorno 15 minuti di stimolazione elettrica, 10 min di crio, 10 min di laser. Il dolore non è passato sebbene sia molto diminuito.
A uesto punto ho deciso di fare una ecografia con i seguenti risultati: "Regolari i tendini del CLB, sovraspinoso e sottoscaplare. Si segnala lieve versamento della guaina del CLB."
A questo punto chiedo consiglio ad un esperto su cosa posso fare. Devo immobillizzare il braccio per evitare qualsiasi movimento?
mi hanno detto che se l'iniammazione diventa cronica il tendine col tempo degenera fino a rompersi. E' vero?
Il centro di fisioterapia in cui sono stato, ora è già chiuso per le ferie di natale e riapre a Gennaio.
Per ora sto facendo degli impacchi di ghiaccio. Conviene mettere degli antinfiammatori?
La palestra è la mia vita.. è sono fermo da mesi... Un GRAZIE infinito a chiunque voglia aiutarmi.

[#1]  
Dr. Luigi Di Lorenzo

24% attività
0% attualità
12% socialità
BENEVENTO (BN)
PIEDIMONTE MATESE (CE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Salve.
Penso che lei abbia bisogno innanzitutto di una diagnosi. L'ecografia sommariamente esclude lesioni significative ma non microlesioni parcellari. La clinica senza dubbio indirizza decisamente anche verso tali microlesioni e comunque verso offerenze (tendinopatie e ditrazioni muscolari) a carico della cuffia dei rotatori. Si rivolga ad un collega per una valutazione clinica della spalla ( cuffia rotatori e muscoli peri articolari). La crio ed il laser che lei ha fatto potrebbero essere stati una scelta infelice in caso di sofferenza ( ad esempio distrazione o elongazione o microlesione non ecovisibile del sovraspinoso). La crio le da un pò di analgesia per una finestra fisioterapica priva di dolore, l'elettrostimolazione le " tiene su" il tono muscolare ed il laser non "raggiunge" alcune parti del ventre muscolare per cui è indicata soprattutto nella tendinopatia del sovraspinoso.
Conludendo: giusta diagnosi per un protocollo targettizzato. Se la sua attività fisica è significativa, util faccia una RMN ( non le aperte da o.2 tesla ( scarsa definizione)
Magari nel frattempo, ove il suo medico ritenga non controindicato, assuma dopo suo nullaosta un ciclo di oxaprozina 600mg x 2 per 20gg
Sereno 2008
Luigi Di Lorenzo
www.luigidilorenzo.it