Utente 274XXX
Salve dottore. Mio marito dopo una caduta e un trauma cranico con conseguenze emorraggiche celebrali, é disteso a letto da undici giorni ricoverato in ospedale.
In questi 11 giorni a ricevuto solo 3 ore di fisioterapia e, pergiunta, senza che mio marito abbia fatto un passo. L´emorraggia celebrale sí é ridotta dall´ultima tac fatta venerdí sera. Ora ha, a suo dire, ha dei dolori a tutta la schiena. Io penso che questi "dolori" siano dovuti al rilassamento, distensione della colonna vertebrale, pressione del suo peso sul materasso. Mi puó dare, per favore, qualche consiglio a riguardo ? L´ospedale dovrebbe preeoccuparsi di farlo iniziare, a poco a poco, a farlo stare su suoi piedi ed a fargli fare qualche passo prima che lo dimettano ? Devo insistere per fagli fare ció ?

[#1] dopo  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile signora, sapranno bene i colleghi che hanno in cura suo marito, come trattarlo dal punto di vista clinico e terapeutico..
Evidentemente vanno prudenti nella riabilitazione funzionale, nella messa in moto della stazione eretta, ecc, ecc.
Ne parli con il neurologo, ne parli con il fisiatra responsabile della riabilitazione neurologica del reparto dove è ricoverato suo marito.
Senza visitare clinicamente il paziente, senza valutare alcun esame diagnostico è proprio difficile dire altro.
Cordiali saluti
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -