Utente 266XXX
Mio cognato 59 anni è stato ricoverato per emorragia cerebrale il 1 novembre . Ieri è stato trasferito nel reparto neuromotoria e qui gli ha fatto un'elettromiografia agli arti inferiori e superiori. Di seguito il responso :

ridotta ampiezza del map del nervo peroneo profondo per maggior compressione dx a carico degli stessi nervi. Aumentata la latenza disertarle motoria e ridotta la velocità di conduzione nervosa sensitiva in assenza di blocchi di conduzione, nella norma sap del nervo surale sx e il map del nervo ulnare sx. Non segni di denervazione in atto. Utile controllo più avanti.

Siccome per parlare con il dottore ci è stato dato l'appuntamento martedì prossimo volevo sapere se ci sono le basi/condizioni per un recupero fisioterapico, anche parziale. Attualmente è allettato. grazie in anticipo.


[#1] dopo  
Dr. Luca Pace

24% attività
0% attualità
4% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2011
Buongiorno, le informazioni da lei fornite non rendono possibile fare alcuna prognosi sul quadro clinico del suo parente.
Consideri che il recupero da un evento di questo tipo dipende da numerosi fattori (sede ed estensione dell'emorragia,età del paziente, deficit determinato dall'emorragia, stato premorboso generale,collaborazione del paziente al trattamento riabilitativo etc.) e che il recupero neuromotorio e delle altre eventuali funzioni colpite, è una partita che si gioca in un periodo di 6-12 mesi circa.
Dott.Luca Pace
Dr. Luca Pace