Utente 595XXX
Buongiorno,
purtroppo questo che mi accingo a trascorrere non è un gran Natale.
Ieri mattina ho avertito al lavoro un leggero fastidio ai muscoli lombari, come se avessi riposato male, insomma, un leggero indolenzimento alla schiena, del quale non soffro assolutamente, se non fosse che una volta seduto, dopo mezzora circa non sono riuscito più ad alzarmi. riuscivo solo a stare seduto un pò in avanti o apena indietro. Camminare impossibile. Portato di peso in auto, mia moglie infermiera, mi ha somministrato una dose di muscoril e voltaren alle 11 di ieri mattina, poi feldene alle 16, altra fiale di feldene e muscoril alle 20 ed alle 22 del kenacort.
Stamani mi ha somministrato un altra dose di muscoril e feldene.
Stanotte sono dovuto restare fermo, disteso ed immobile sul divano, perchè ho solo provato ad alzarmi ed ho visto le stelle e le lacrime.
Adesso riesco a muovermi con le stampelle per andare al bagno, ma non riesco a stare in piedi da solo...
Quando finirà questo incubo... Per me che non ho mai sofferto di questi problemi in 40 anni è un dramma!
Devo continuare la terapia farmacologia con 2 punture al giorno?
Occorre fare dei raggi... Sono rimasto particolarmente traumatizzato da questa accadimento. Spero non sia l'età
Premetto che sono molto atletico, corro, nuoto e vado in palestra a sollevare pesi 3 volte a settimana. Peso 61 Kg per 1,70
I migliori auguri di un sereno Natale a tutto lo staff


[#1] dopo  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Egr. signore, consulti uno specialista ortopedico per questa sua " lombalgia ".
Se del caso esegua una radiografia del segmento lombo-sacrale del rachide, per valutare l'eventuale presenza di una discopatia o di una incipiente artrosi lombare.
Non ha senso che faccia il miorilassante se esegue l'antiinfiammatorio e per di più il cortisone.
Si faccia organizzare e prescrivere la terapia farmacologica dallo Specialista Ortopedico e poi se dovesse fare della fisiochinesiterapia si rivolga anche ad un medico Specialista Fisiatra.
Cordiali saluti
alessandrocaruso.me@katamail.com
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -

[#2] dopo  
Utente 595XXX

Egr. dottore,
nel giro di circa 5 giorni il dolore è scomparso ed ho terminato la terapia a distanza di circa 8 giorni.
Il medico mi ha diagnosticato un blocco "discale" asserendo che è impossibile alla mia età avere una artrosi.
Un preparatore atletico che conosco da anni, osteopata conferma che si tratta di un blocco discale ( che se ho ben capito non ha a che vedere con possibili ernie del disco )
Mi è stato consigliato esclusivamente di camminare e di fare alcuni esercizi prima di riprendere la mia attività in palestra ( body building amatoriale )
Nessun esame da fare visto il caso isolato

[#3] dopo  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Non solo a 41 anni è possibile avere l'artrosi certamente, ma è anche possibile avere un blocco vertebrale , ossia di un segmento vertebrale del rachide, sopratutto cervicale o lombare.
Non esiste il blocco discale, ma un blocco di una unità vertebrale ossia di due vertebre contigue come L4 -L5 o L5-S1 per esempio.
Lasci stare preparatori atletici e altre figure professionali NON MEDICHE, NON SPECIALISTICHE.
Si affidi ad un medico specialista ortopedico e dopo ad un medico Specialista Fisiatra per la fisiochinesiterapia da eseguire.
Cordiali saluti
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -