Utente 223XXX
Buongiorno a tutti.
Sono una ragazza di 25 anni (studentessa) e mi rivolgo a voi per avere un ulteriore parere medico riguardo la mia situazione.
E' da maggio scorso che accuso diversi problemi che sono culminati nell'ultimo periodo con episodi di vertigine,nausea (senza vomito ma con conati), senso di spossatezza, sensazione di avere la testa pesante e indolenzimento alla nuca, debolezza generale, sudorazione fredda e senso di svenimento.
Questa situazione mi ha portato da fine novembre a rimanere a letto per circa due settimane impedendomi gran parte delle mie solite attività. Ho effettuato una serie di visite e controlli tra cui esami del sangue generali con esito negativo, esami della tiroide nella norma (sono affetta da tiroidite di Hashimoto autoimmune e prendo regolarmente eutirox 75).
Ho eseguito un rx rachide cervicale AP + LL e risulta rachide in asse.Appianamento della lordosi fisiologica cervicale (atteggiamento antalgico). Spazi discali conservati.
Ho effettuato poi due visite neurologiche, visita odontoiatrica,visita otorinolaringoiatrica,visita dall'osteopata, visita ortopedica e fisiatrica e hanno quasi tutti convenuto in una diagnosi di cervicalgia con alterazione posturale con verticalizzazione cervicale e DIM a livello C5 e C6.
Dico quasi tutti perchè secondo alcuni la cervicale non può portare a vertigini tanto forti e che le mie manifestazioni sono solo attacchi di panico.
Premetto di essere una persona ansiosa, ma sono certa che la mia ansia non è antecedente e causa di attacchi,ma successiva ad essi che probabilmente aggrava la situazione.Premetto anche che l'ultimo periodo è stato molto stressante e ho passato molto tempo a studiare per conseguire la laurea nello scorso mese di ottobre.
Come terapia ho preso Levopraid gocce per 15 gg e il Sirdalud 2mg per 15 giorni.
Mi hanno consigliato di effettuare un RM encefalo e del rachide cervicale e di effettuare un ciclo di fisioterapia comprendente esercizi posturali con rieducazione motoria e la tecarterapia.
Vorrei Sapere se anche Voi siete concordi con questa diagnosi e terapia o mi consigliate ulteriori esami da eseguire? Ringrazio i Dottori che mi risponderanno.
Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr.ssa Emy Brunello

32% attività
0% attualità
12% socialità
VERONA (VR)
SAN PIETRO IN CARIANO (VR)
SANTORSO (VI)
SANT'AMBROGIO DI VALPOLICELLA (VR)
MONTEGROTTO TERME (PD)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2010
Gent.ma utente, in linea di massima concordo con la diagnosi ed anche con la terapia, tuttavia nella sua richiesta non ha specificato se l'otorinolaringoiatra abbia escluso patologie dell'orecchio interno. Se così fosse, la rettilineizzazione cervicale resta l'unica possibile causa dei sintomi ed anche la RMN della colonna cervicale mi sembra l'indagine più adatta da eseguire. Mi faccia sapere. Cordialità.
Dr.ssa Emy Brunello

[#2] dopo  
Utente 223XXX

Gentile Dottoressa grazie per la sua risposta.
Si, l'otorinolaringoiatra ha escluso patologie a carico dell'orecchio. Andai da lui prima di fare l'rx del rachide e mi indirizzò verso un problema cervicale.
Vorrei precisare che le vertigini mi hanno detto essere soggettive e la sensazione che ho è come quella di essere su un mezzo pubblico in movimento il più delle volte (come soffrire il mal di mare). Inoltre si presentano spesso quando passo alla posizione retta (magari dopo aver camminato) a seduta.
Infine vorrei chiederle se questa è una situazione che dovrò portarmi dietro per sempre? Mi hanno detto che la verticalizzazione non si può sistemare,ma la fisioterapia potrà solo alleviare i sintomi. Sono giovane e non voglio vivere questa condizione che mi porta a essere sempre tesa con la paura di stare male...
La ringrazio ancora. Le farò sapere l'esito della RMN non appena l'eseguirò.
Distinti saluti.

[#3] dopo  
Utente 223XXX

Gentilissima Dott.ssa, volevo informarla che ho provato a prenotare la rmn ma ho avuto disponibilità solo a novembre prossimo.
Secondo lei posso aspettare o devo informarmi per farla subito in un altro centro?
Ho iniziato il ciclo di fisioterapia e mi sento meglio anche se ho ancora dei fastidi sopratutto la mattina e la sera, in particolare nausea e quelle maledette vertigini. Non sono forti da farmi stare a letto o chiusa in casa,ma sono molto fastidiose.
Il mio medico di base è convinto che tutto questo sia dovuto allo stress e all'ansia e che dovrei andare da un bravo psicoterapeuta.
Voi cosa mi consigliate? Grazie

[#4] dopo  
Utente 223XXX

Gentili Dottori, volevo chiedere un consulto riguardo la mia situazione.
Come scritto precedentemente sto eseguendo il ciclo di fisioterapia e sto notando dei miglioramenti, ma ho un problema.
Ho un ritardo di 20 giorni. Ho effettuato due test di gravidanza che sono risultati negativi (ne ero certa..). Può essere dovuto al Levopraid che ho preso per i miei problemi? Ormai non lo prendo più da un mese, ma del ciclo nessuna traccia. Sono abbastanza preoccupata.
Grazie a chi mi risponderà.