Utente 309XXX
Gentili dottori,
Sono una ragazza di 28 anni, vi illustro il mio problema,
Il 22 aprile è cominciato un mal di testa che mi premeva le tempie, la fronte , la nuca, al quale è seguito un forte dolore facciale, quasi paresi che mi ha portata a rivolgermi ad un neurologo, il quale mi ha diagnosticato cefalea muscolo tensiva con probabile causa rettilizzazione cervicale, e/o malocclusione, e mi ha indicato di fare rx cervicale. Ho eseguito la rx ed è venuto fuori che la curva cervicale non è solo rettilineizzata, ma quasi inversa, quindi cifosica... Al che mi sono rivolta ad un chiropratico il quale mi ha effettuato delle manipolazioni, dopo la prima sono stata male un paio di giorni, ma poi piano piano sono stata meglio , ma la cefalea è rimasta, dopo la seconda , tutto ok per 15 giorni, poi una mattina mi sono svegliata immobile e dolorante dallo stomaco in su! Potevo muovere solo il braccio destro, tutto il resto faceva un male atroce... Sono ritornata da lui due giorni dopo questo evento, mi ha detto che era un forte torcicollo... Mah... Mi ha praticato l'ultima manovra, ma i dolori ancora non passano, la manovra l'ha fatta lunedì , oggi è giovedì e io ho forti dolori non muscolari , ma proprio al tratto osseo cervicale, non riesco a muovere il collo liberamente in nessuna direzione, in più ho fortissimo senso di nausea, sbandamento, la vista mi sembra si sia annebbiata, e presento parestesie al braccio sinistro... Cosa devo fare??? La mia paura è che queste manovre abbiano peggiorato la mia condizione, perché prima non avevo nessun sintomo di questi, ma solo cefalea... Può essermi successo qualcosa? Mi sto davvero preoccupando... I dolori non si alleviano neanche un po' ...

[#1]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gent.le paziente,
mai farsi toccare con manovre fisiche fino a che il quadro diagnostico non è assolutamente chiaro. Ha già effettuato una visita neurologica ed una RX. Al collega non è venuto in mente di consigliarle una risonanza magnetica del medesimo tratto della colonna e magari anche un ecodoppler vasi sopra-aortici con manovra dinamica (test di Roose) per esplorare la circolazione vertebro-basilare durante movimenti del capo sul collo e valutare se questa può essere causa di vertigine.
Cordialmente.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2] dopo  
Utente 309XXX

Gentile Dott. Poli,
La ringrazio per la sua risposta,
Comunque, no, non mi hanno fatto fare questi esami,
anche perché tutti questi sintomi ,sbandamento , nausea e dolori articolari al tratto cervicale,
Sono sopraggiunti tutti dopo l'ultima manipolazione, prima avevo solo cefalea...
A tutt'oggi è passata una settimana da quando me l'hanno praticata, e i sintomi sono ancora tutti presenti... Mi avevano detto che non c'era da preoccuparsi, che queste pratiche possono solo aiutare, e non poteva accadermi nulla.. Ma io stavo meglio prima... Cosa può essere successo? E soprattutto , c'è modo di recuperare? Mi dica di si.. Non ne posso più .. La ringrazio infinitamente

[#3]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Può non essere accaduto nulla di irreparabile, magari solo contratture muscolari prolungate e dolorose. In ogni caso non so. Ritengo che sia indicato effettuare una risonanza magnetica del rachide cervicale, poi vedrà il da farsi. Il "prima la diagnosi e poi il trattamento" dovrebbe essere entrato nella mente di ogni operatore sanitario ma nel suo caso, quando si affidata alle "cure" del chiropratico, una diagnosi "di evidenza" non era ancora stata formulata.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#4] dopo  
Utente 309XXX

Gentilissimi Dottori , buongiorno!
Vi scrivo a distanza di mesi per riportavi la mia attuale situazione e chiedere una vostra gentile opinione... Finite le manipolazioni a giugno, ho continuato ad avere dolori terrificanti alle spalle al collo e al dorso, dal primo blocco che avevo avuto durante le manipolazioni, ne sono seguiti altri due in due mesi, al che mi sono rivolta ad un ortopedico, il quale mi ha prescritto 10 sedute di fisioterapia comprensive di tens, ultrasuoni, infrarossi, massaggio decontratturanti e rieducazione, e antinfiammatorio alcoxia per 10giorni, e nel caso in cui non fossi guarita, una risonanza del rachide cervicale. Durante la fisioterapia i dolori dorsali sono aumentati tantissimo, ma una volta terminata sembrava andare meglio per i primi 4 giorni, poi punto e a capo un'altra volta... Ora addirittura mi fanno male le braccia e le gambe, come se ci fosse corrente elettrica all'interno... Scusate la terminologia, ma non riesco a rendere l'idea meglio... E in più da una settimana è comparso anche acufene ad orecchio destro che mi sta mandando in tilt...non riesco più a dormire.. E da stamattina mi tirano le guance in direzione dell'orecchio... Ora dovrò fare una risonanza.. Ma sono così abbattuta che penso di non uscirne più... Può una manipolazione portare a tutto questo? Cosa può essermi successo? Vorrei tanto poter sperare di ritornare "normale" come una volta... Vi ringrazio tanto del tempo e della disponibilità dedicatami. Buona giornata!