Utente 736XXX
Buongiorno e i miei più sinceri complimenti per il lavoro svolto e per quanto più che esaustivamente da voi trattato in queste pagine laddove, finalmente, trovo qualche riscontro al mio problema, anche se un pò diverso da quello lamentato da altri pazienti.

Passo al dunque: sono un uomo di 38 anni, alto 180 cm, peso circa 80chili, pochissima attività fisica, lavoro prettamente sedentario, utilizzo un ciclomotore quotidianamente per recarmi al lavoro (circa un'oretta di viaggio al giorno). Da diversi mesi, ormai, anche se solo saltuariamente, per mia fortuna, ho un dolore acuto allo sterno che si estende con un fastidio sino alla spalla sinistra. Tale dolore viene solo ed esclusivamente a fine giornata e, ripeto, solo saltuariamente anche se mi preme evindenziare che il dolore è intenso a tal punto da costringermi a sdraiarmi subito e rilassare il braccio sinistro per far sì che il tutto passi nel giro di qualche secondo.

Importante aggiungere che il dolore si ripresenta non appena "cerco" di cominciare qualsiasi attività fisica legata a corsa, camminata veloce, passeggiata in salita eccetera. Durante un'ultima corsetta tra amici, dopo i primi 500 metri, il dolore era talmente forte da portarmi quasi allo svenimento, come se si fosse trafitti da un paletto o cosa.

Sottoposto a visite mediche, in ambito civile e non, visto il mio lavoro, analisi complete del sangue, radiografia alla spalla e al petto, risonanza magnetica eccetera, i risultati sono stati tutti negativi e risulta, a dire dei vari medici, un ottimo stato di salute.

Purtroppo quei dolori si ripresentano, di tanto in tanto, la notte ma, come dicevo, ci sono sempre se corro o mi sforzo in attività fisica.

Da quanto prospettato da altri utenti non riesco a capire se la mia patologia è correlata a quelle già esposte o se si tratta di qualcosa di nuovo per cui chiedo veramente con estrema cortesia se posso avere un vostro preziosissimo suggerimento in merito ed eventualmente quale altro esame poter effettuare per venire a capo del problema.

Saluti e complimenti ancora

[#1]  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
12% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Egr. signore esegua un consulto cardiologico e faccia degli esami specifici cardiologici anche sotto sforzo, ma questo glielo dirà eventualmente il cardiologo.
Faccia escludere " la sindrome dello stretto toracico " consultando anche un ortopedico per il problema alla spalla.
Un onsulto pluridisciplinare, nel caso clinico suo, mi sembra indicato.
Saluti
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -

[#2] dopo  
Utente 736XXX

Dottore, innanzitutto grazie mille per la sua risposta.
Volevo precisare che ho effettuato tutti gli esami cardiologici previsti, anche la prova da sforzo, e i risultati hanno dato esito negativo in quanto, a parere degli specialisti che mi hanno visitato, il mio cuore è forte e senza problema alcuno.

A completamento di quanto già detto nella mia prima richiesta, e forse questo potrebbe essere d'aiuto nella diagnosi del mio problema, volevo dirle che il dolore arriva anche se, quando sono a letto, mi posizione sul lato sinistro, schiacciando praticamente la spalla, appunto, sinistra. Il dolore in pochi secondi arriva allo sterno, ma con un'intensità tale da farmi riposizionare immediatamente a pancia all'insù rilassando completamente il braccio sinistro ... solo così il dolore passa.

A parte tutto quello già fatto, a suo parere, sarebbe il caso di rivolgermi ad un altro specialista?

Grazie

[#3] dopo  
Utente 736XXX

Dottore, innanzitutto grazie mille per la sua risposta.
Volevo precisare che ho effettuato tutti gli esami cardiologici previsti, anche la prova da sforzo, e i risultati hanno dato esito negativo in quanto, a parere degli specialisti che mi hanno visitato, il mio cuore è forte e senza problema alcuno.

A completamento di quanto già detto nella mia prima richiesta, e forse questo potrebbe essere d'aiuto nella diagnosi del mio problema, volevo dirle che il dolore arriva anche se, quando sono a letto, mi posizione sul lato sinistro, schiacciando praticamente la spalla, appunto, sinistra. Il dolore in pochi secondi arriva allo sterno, ma con un'intensità tale da farmi riposizionare immediatamente a pancia all'insù rilassando completamente il braccio sinistro ... solo così il dolore passa.

A parte tutto quello già fatto, a suo parere, sarebbe il caso di rivolgermi ad un altro specialista?

Grazie