Utente 271XXX
Salve Dottori.
Sono un ragazzo che fa molto sport, pratico molto nuoto a cui aggiungo 2 volte a settimana delle sedute in palestra.La prima settimana di Aprile sentivo un lievo torcicollo, quello classico che sembra da posizione sbagliata quando si dorme. Pensando che non fosse nulla di grave lunedì 7mattina mi preparo per scendere in vasca, ma mentre mi stò mettendo la cuffia(portando la testa leggermente indietro) inizio a sentire un dolorino più forte del solito. Il giorno noto il romboide minore sx ingrossato, ma il dolore è sulle vertebre da cui esso parte ovvero c7-t1. Riesco a fare tutti i movimenti apparte quelli del collo, non ho dolore irradiato e non mi da noia respirare profondamente. Siccome già l'hanno scorso ho avuto problemi di schiena a livello lombare, ho paura di essermi di nuovo fatto male, e di abbandonare del tutto il nuoto. Sono stato fermo 3 setimane facendo 2 cure di antinfammatori(5 giorni voltaren 150mg, poi l'ortopedicomi ha prescritto 7 giorni di tauxib60mg).E' possibile che il problema sia dovuto al nervo c5(visto che in c4 la lastra dell'anno scorso aveva evidenziato un uncospondiloartrosi)che mi ha messo in contrattura il romboide minore, ma non capisco perchè sento il dolorino in c7 t1? Pensavo anche ad una protrusione, ma non ho infiammazione sui nervi che si diramano da lì.
Questo sabato, non avendo più sintomi da contrattura o stiramento, ho iniziato l'attività fisica con della cyclette e così ho fatto anche domenica,introducendo però 4 leggerissime serie di un esercizi chiamato pullover alla lat machine(braccia distese,spingo il bilanciere in basso e ritorno all'altezza delle spalle).Oggi ho accusato dei doms forti ad ambedue i romboidi, destro e sinistro, e avvertivo una certa rigidità nei movimenti del collo. E' normale?e' dovuto al fatto che sono stato per parecchio tempo fermo?
Rimanendo in attesa per una Vostra gentile risposta, porgo cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
L'allenamento deve seguire dei criteri di continuità e progressione nei carichi di lavoro. Il dolore avvertito può dipendere da un errore in questo ambito o può anche essere dovuto ad una scorretta esecuzione dei movimenti negli stili del nuoto o nelle sollecitazioni muscolo articolari in palestra. E' quindi necessario un congruo periodo di riposo e successivamente una rivalutazione delle sue schede di allenamento con gli istruttori. Cordiali saluti.
Mauro Granata