Utente 345XXX
Buongiorno,

ho 45 anni ed in seguito ad algie al dito anulare sinistro e a rx mano ho ricevuto un referto che parla di "manifestazioni ad impronta degenerativo-artrosica di lieve entità alle articolazioni interfalangee, specie alle distali ove le rime articolari sono ridotte d'mpiezza." E di "sclerosi ossea sub condrale".

Ho le idee un po' confuse sul da farsi. Non so a quale specialista sia meglio rivolgersi allo scopo di ridurre il dolore che si acutizza piegando il dito, e se possibile prevenire l'estensione del problema artrosico: può essere più utile rivolgersi a uno specialista ortopedico, fisiatra oppure reumatologo?

Vi ringrazio per l'attenzione e per le eventuali indicazioni

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
L'inquadramento clinico e la terapia della patologia degenerativa della cartilagine articolare (osteoartrosi) è di competenza reumatologica. Nell'evoluzione della malattia oltre al trattamento farmacologico è indispensabile il trattamento riabilitativo e quindi fisiatrico che permette di ottenere, in sinergia con quello farmacologico, i migliori risulati. Nel caso di forme aggressive che richiedano un intervento chirurgico di correzione o sostituzione protesica di una articolazione sarà determinante il contributo dell'ortopedico. Cordiali saluti.
Mauro Granata