Utente 259XXX
Salve, ho 24 anni e 2 mesi fa mi è stata diagnosticata ernia al disco a livello l5 s 1 , post trauma. Dopo consulto neurochirurgico mi è stato consigliato nuoto, che sto facendo 2 3 volte a settimana e un po di ginnastica posturale. I sintomi sono quasi svaniti del tutto ( sento una leggera fitta quando tossisco) .Siccome voglio tenermi in forma volevo chiedervi se questi esercizi vadano bene e non peggiorino la situazione :

croci su panca piana (10 chili per braccio) ;
bicipiti su panca inclinata 45° ( pesi bassi);
addominali su abrocket ;
da disteso sollevamento alternato gambe con cavigliera da 1 chilo.

Grazie , cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Mirko Parabita

28% attività
4% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
GINOSA (TA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2004
Gli esercizi riportati sono alcuni dei tanti che possono essere eseguiti, la cui indicazione viene suggerita INDIVIDUALMENTE, in relazione all'entità della discopatia ed alla compressione indotta. NB non sempre le patologie discali danno dolore, avendo ottenuto dei buoni risultati con quanto fin qui svolto, il consiglio più corretto è una eventuale rivalutazione dal Collega che fin qui l'ha seguita

Cordiali saluti
Dr. Mirko Parabita

[#2] dopo  
Utente 259XXX

Io sono stato fermo un mese per lombosviatalgia a gennaio e per quello voglio essere prudente affinché non ricapiti. Quindi a seconda dwlla forma della mia ernia possono essere anche negativi i suddetti esercizi ? E per quanto riguarda la bici su asfalto lei che ne pensa ? Grazie per la celere risposta.

[#3] dopo  
Dr. Mirko Parabita

28% attività
4% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
GINOSA (TA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2004
Gli esercizi, in relazione alla risposta che ha avuto, ritengo siano corretti, ma non si può escludere una recidiva dei sintomi, nonostante la corretta esecuzione degli esercizi stessi
L'utilizzo della bicicletta, così come della moto o la pratica del'equitazione , induce sollecitazioni ripetute sulla colonna, Da qui ad escludere tali pratiche, però, ce ne passa, soprattutto in relazione ai sintomi presenti. A priori, le sconsiglierei l'uso della bicicletta, ma, come già detto, è necessario valutare l'entità dell'ernia, il suo stato fisico, l'eventuale utilizzo di ortesi (se opportuno)

Cordiali saluti
Dr. Mirko Parabita