Utente 425XXX
salve, sono un ragazzo di 17 anni. 2 settimane fa sono caduto dalla bici battendo la schiena e il fianco. la radiografia mi confermo' che non c'era niente di rotto, la risonanza invece ha mostrato una lieve protusione discale l4-l5. il traumatologo e il fisiatra mi hanno prescritto 6 sedute di tecar terapia. il dolore che attualmente sento e' decisamente meno intenso di prima (inizialmente quando mi piegavo dalla parte destra sentivo un forte bruciore e pungere nella zona della natica, inoltre non riuscivo a piegarmi e azioni semplici come vestirmi mi erano impossibili). ora riesco a piegarmi, camminare diritto, piegarmi verso sinistra e anche un po' verso destra, non ancora completamene, quando arrivo ad un certo punto, inizio a sentire come "tirare", inizio a sentire dolore sempre nello stesso punto della natica (leggermente laterale). il traumatologo mi ha detto che quando mi muovo il disco che e' gonfiato (da quello che ho capito) e' come se andasse a toccare un nervo che passa per la natica, questo mi fa sentire dolore. oggi ho fatto la 4 tecar su 6, i risultati mi sembrano iniziare ad arrivare, pero' non capisco perche' mi faccia ancora male a piegarmi dalla parte destra, e anche perche' senta pungere o comunque dolore quando tocco quel punto della natica che inizialmente mi faceva molto male durante il movimento. mi fa male anche a strofinare quella zona, a premere. non credo sia ancora la botta perche' e' un dolore molto intenso, non mi sembra dolore da livido (che per altro non c'e'). questo dolore comunque e' un po' diminuito dopo queste sedute di tecar. volevo sapere se guariro' completamente, mediamente quali son i tempi di recupero, se questo dolore al tatto e al piegamento sono normali nonostante la terapia.
grazie mille in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Alberto Grasso

28% attività
8% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2017
Gentile Utente,
la sintomatologia da Lei descritta e' compatibile con una transitoria infiammazione radicolare l4/l5 post-traumatica , le indicazioni terapeutiche con tecar sono corrette , forse e' utile praticare almeno 10 sedute prima di interrompere la terapia fisica.Qualora persistesse la sintomatologia Le consiglierei di rivolgersi al Suo Specialista di riferimento per una eventuale terapia farmacologica breve con cortisone.
Saluti
Prof.Alberto Grasso