Utente 114XXX
Salve.
All'età di 13 anni tramite una scintigrafia ossea hanno trovato una fusione delle vertebre D10-D11-D12 con una discopatia. A suo tempo il medico,essendo giovane, mi aveva esonerato completamente dall'attività fisica evitando di fare sforzi e portare pesi.Purtroppo poi ho sempre convissuto col male,ma tempo e problemi vari non mi sono più fatta visitare( soffro anche di ptosi al rene sinistro che è pure mobile! e mio padre ha subito 3 trapianti di rene )
nel 2008 cominciano i guai.Male fitto continuo.Il medico di base mi fa fare i raggi,convinto che la risonanza non mi serva!!, e dopo burocrazie varie riesco fare i raggi a febbraio 2009!

Fusione D10-D11-D12, + scoglisi alivello sacrale sinistra + il ponte discale della D9 si sta incurvando verso la D10.. varie discopatie.. e un'ernia intraspungiosa(parte sinistra ma non ricordo,forse L9!)

ora a conoscenza di ciò,posso fare attività fisica??? ho la visita dal fisiatra a breve! il fisioterapista mi ha detto di non fare attività fisica solo camminare! di non fare troppi sforzi e di evitare palestre! il medico di base vuole farmi fare palestra!!

ultima domanda: posso chiedere l'invalidità??? secondo voi verrà accettata???
ho sempre male.. gli antidolorifici non fanno un granchè.. non li prendo mai.sono giovane ..una gravidanza potrebbe compromettere la situazione????
purtroppo lavoro in un ufficio tecnico e sono seduta 11 ore al giorno.


Grazie per la collaaborazione e scusate se sono sata lunga!

[#1]  
Dr. Giulio Pio Urbano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
4% attualità
16% socialità
RHO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
è molto difficile rispondere a tutti i suoi quesiti SENZA UNA OBIETTIVITA' CLINICA.
Di conseguenza, visto che ha già fissato, a breve, una visita dallo Specialista Fisiatra, certamente avrà una risposta più corretta dal collega specialista, di conseguenza il CONSIGLIO più corretto ed opportuno che mi sembra giusto darle, è di pazientare ancora qualche giorno e vedrà che il collega individuerà la terapia migliore da attuarsi nel suo caso.

Tenga presente che le sue alterazioni di:
"...Fusione D10-D11-D12, + scoglisi alivello sacrale sinistra + il ponte discale della D9 si sta incurvando verso la D10.. varie discopatie.. e un'ernia intraspungiosa(parte sinistra ma non ricordo,forse L9!)",
NON "scompariranno" con le terapie consigliate dal collega, ma sicuramente le CONSENTIRANNO una migliore condizione di vita giornaliera ed una diminuzione della sintomatologia algica da lei lamentata.

Per quanto riguarda:
"posso chiedere l'invalidità??? secondo voi verrà accettata???"
si deduce sempre in seguito ad un attenta valutazione clinica e se ci sono i presupposti, lo stesso specialista le darà indicazioni su come fare domanda ad un apposita commissione medica che valuterà l'eventuale suo grado di "invalidità".

In bocca la lupo!
Cordialità
Urbano Giulio Pio MD
Specialista Medicina Fisica Riabilitazione
e Psicoterapia
3398917774(h16-20)

[#2] dopo  
Utente 114XXX

Ringrazio per la sua risposta. Sicuramente (e purtroppo ) non si può guarire totalmente.. Spero che il fisitra mi consigli di fare una ginnastica posturale che mi aiuti un pochino. Per quanto riguarda l'invalidità..io lo faccio solo per "un domani"..per non trovarmi a dire " perchè non l'ho fatto prima?".
Non posso fare praticamente nulla per sforzare la schiena e certamente questo tipo di patologie continueranno a degenerare ( se avessi una gravidanza credoc he la schiena sia molto sforzata!).Io ci provo,visto che danno 2/3 punti anche a chi prende un colpo di frusta. Un grosso CREPI il lupo.Grazie e buona giornata!

[#3]  
Dr. Giulio Pio Urbano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
4% attualità
16% socialità
RHO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
OK!
Urbano Giulio Pio MD
Specialista Medicina Fisica Riabilitazione
e Psicoterapia
3398917774(h16-20)

[#4] dopo  
Utente 114XXX

Grazie!
Secondo la Sua esperienza c'è una possibilità di poter ritornare a sciare???? Volevo ri-iniziare con la discesa, ma finora i fisioterapisti con cui ho parlato mi han sconsigliato qualsiasi forma di sport. Solamente fondo e/o north wolking. Grazie nuovamente per la sua risposta.Saluti

[#5]  
Dr. Giulio Pio Urbano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
4% attualità
16% socialità
RHO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Solitamente gli sport "violenti" o più a rischio sono SCONSIGLIATI a chi ha già dei problemi del rachide.
Per quanto riguarda il suo caso specifico è comunque meglio evitare o chiedere direttamente allo specialista che farà l'obiettività clinica aggiornata allo stato attuale.
Cordialità
Urbano Giulio Pio MD
Specialista Medicina Fisica Riabilitazione
e Psicoterapia
3398917774(h16-20)

[#6] dopo  
Utente 114XXX

Buongiorno! Dopo aver farro la RMN dorso - lombo- sacrale mi è stata riconosciuta la fusione incompleta di D10-D11-D12 .sonp resenti sia a livelo dorsale che lombare numerose ernie di schmorl ed osteofiti somatomarginali medio-sacrali. Forse il mio dolore alla gamba , e il formicolio erano dovuti a questi osteofiti.nessuna protusione discale.canale vertebrale conservato e nella norma il cono midollare e la cauda.Ora , mi chiedo,se dfai raggi è emerso la scoliosi,come mai qui non ne fanno menzione.primo,secondo.. questi osteofiti ( che leggendo in onternet ho più o meno capito cosa sono ) come si possono curare? secondo lei ci sono gli estremi per chiedere l'invalidità? La ringrazio! e buona giornata!

[#7]  
Dr. Giulio Pio Urbano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
4% attualità
16% socialità
RHO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

come ho già avuto modo di scriverle in precedenza, l'eventuale riconoscimento di un grado di invalidità viene valutato da un apposita commissione del SSN alla quale lei si dovrà rivolgere, attraverso una modulistica compilata dal suo medico curante.

Tale commissione prenderà in esame gli esami strumentali in suo possesso, visite specialistiche già effettuate, esame obiettivo effettuato al momento dallo specialista presente all'interno della commissione.

Il risultato delle variabili appena elencate consentirà alla stessa commissione di emettere un eventuale invalidità.

Di conseguenza capirà che per chiunque è difficile sapere a priori, se lei ha i presupposti per avere il riconoscimento di un eventuale invalidità, lei può certamente chiedere una "valutazione" del suo caso, per il risultato bisognerà aspettare la visita da parte della commissione per invalidi civili del suo territorio.

Cordialità.

Urbano Giulio Pio MD
Specialista Medicina Fisica Riabilitazione
e Psicoterapia
3398917774(h16-20)