Crisi di freddo notturne

Mia moglie soffre da circa 25 anni (le prime crisi sono cominciate quando era in attesa della nostra primogenita) di improvvise crisi di freddo notturne, indipendentemente dalla stagione. Riferisce di avvertire una sgradevolissima sensazione di gelo nelle ossa, trema fortissimo, e si placa dopo qualche minuto strofinandola energicamente su tutto il corpo. Nonsono molto frequenti(diciamo circa 5 volte in un anno) ma certamente assai fastidiose.
Le prove tiroidee non hanno mai evidenziato alcunchè di rilevante, e le analisi di ruotine evidenziano unicamente una ipercolesterolemia, peraltro familiare. Di cosa può trattarsi? I medici hanno sempre, se non minimizzato, "bypassato" alquanto il problema. Di cosa può trattarsi? Ringrazio in anticipo e porgo i migliori saluti.
[#1]
Dr. Stefano Spina Chirurgo generale, Colonproctologo 12,5k 251 8
Si potrebbe correlare questo disturbo con piccole difficolta' di circolazione oppure con un difetto di termoregolazione. Il fatto che comunque queste crisi ricorrono da molti anni, e che gli esami ematochimici di base risultano nella norma, dovrebbero tranquillizzarla sulla natura benigna di quanto accade a sua moglie.
Cordiali saluti

dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio moltissimo, gent.mo Dr. Spina. In realtà ho sempre temuto che potesse trattarsi di crisi epilettiche ma, come ben dice Lei, la ripetitività episodica di tali crisi, negli anni, dovrebbe far escludere patologie preoccupanti. Cordialmente
[#3]
Dr. Stefano Spina Chirurgo generale, Colonproctologo 12,5k 251 8
Infatti. E poi il suo Medico le avrebbe gia' chiesto una Visita Specialistica Neurologica...
Cordiali saluti

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa