Sfogo...ma non ne posso più!

Vivo una non vita, e ormai sono 2 anni e mezzo che vado avanti cosi.
Quanto tempo posso andare ancora avanti cosi?
Vivo con dolori cronici che mi rendono la vita un peso e ho solo 32 anni!!
L'anno scorso sono anche stato ricoverato 10 gg. Mi ero illuso che finalmente tutto sarebbe finito, invece si è solo aperto un cerchio che non si riesce a chiudere. Tante diagnosi, cure poche e sempre diverse.
-Artrosi cervicale con osteofiti e calcificazione legamento longitudinale posteriore degenerativa da ottantenne!!
-Spondilosi degenerativa cervicale
-Ernia cervicale e del disco
-Due aree patologiche nel tronco encefalico in sede pontina medio-laterale sinistra COMPATIBILI(da tenere sotto controllo, ma qualsiasi sia la natura, comunque sono inoperabili) con angiomi venosi, e un'appena accennata iperintensità in T2
-Problemi di equilibrio
-Algie facciali diffuse
-Vista offuscata. Diagnosi Corioretinopatia Sierosa Centrale
Non posso scrivere tutti i referti, se no ci vorrebbe una vita.
Sono mesi che chiedo un ricovero, per chiudere questo benedetto cerchio, ma dicono che non è possibile. E io continuo a vivere la mia non vita che è fatta da mal di testa cronici sempre, le tempie sembrano chiuse in una morsa, mandibole/mascelle devastate dal male, stessa cosa orecchie, con un collo che sembra essere pugnalato 24 ore su 24, male alle caviglie, comiti, polsi, ginocchia, dita dei piedi, gambe, bracci, avambracci, schiena spezzata in due, perdità di forza, fiatone....
Questa è vita???? mi sono rotto le scatole di passare per vittima, malato immaginario, che mi fisso e che i dolori me li faccio venire io!!!
Prima ero un toro!!!!!! Ora sono una M..... vivente(scusate)
Esistono medici umani? perchè io non li trovo....ho speso tanti di quei soldi da privati che a quest'ora mi sarei fatto la casa al mare, ma non è servito a niente. Non ti ascoltano, tu parli e loro rispondono al cellulare, guardano il pc, leggono fogli non tuoi......OH MA MI VEDI?! Ho speso 200 euro e tu ti fai i C..... tuoi(scusate ancora).Per fare il medico devi avere CUORE!!! se no cambia lavoro!!! I malati vanno ascoltati, perchè soffrono!!! Un medico deve fare questo lavoro per PASSIONE,perchè questo è il suo compito. Non dovrebbe viverlo come lavoro ma PASSIONE,SODDISFAZIONE nell'aiutare le persone bisognose, e sentirsi fiero di questo!!!!
Mi sento un vecchio, invalido. Perderò il lavoro per i dolori!!!!
Ma quello che più mi fa incazzare e che alla fine di parlano di ansia/depressione!!! Ma come fai a non deprimerti???? Che è ben diverso dall'essere depresso!!!!!

[#1]
Dr. Salvo Catania Oncologo, Chirurgo generale, Senologo 31,7k 1,2k 77
Sì esistono i medici "umani", ma purtroppo è difficile indivuarli.

Se Lei dichiara una guerra totale al mondo intero finirà per isolarsi ulteriormente ed aggiungere una nuova difficoltà alle tante che descrive.

Partirei almeno con un alleato, il suo curante, all'inizio ovviamente con le buone e se occorre con le "cattive" perchè è nel suo pieno diritto avere la cura più adeguata.

So già che mi risponderà che con il suo curante ci ha già provato ecc ecc Ogni rapporto è sempre bidirezionale. Siamo sicuri che anche da parte sua non esistano chiusure pregiudiziali?

Tramite Internet purtroppo si può solo esprimere solidarietà e personalmente non saprei che suggerimenti darle perchè mi occupo, per sua fortuna, d'altro.

Intanto tanti auguri.

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2]
dopo
Attivo dal 2009 al 2010
Ex utente
Gentile Dr Catania,
La ringrazio per la Sua risposta, e nello stesso tempo Le assicuro che da parte mia non c'è nessuna chiusura.
Sono semplicemente stanco....Martedì ho scritto sul sito perchè ero talmente nervoso e imbarazzato per il medico che mi aveva appena visitato in un ospedale a milano. Per fortuna ho portato anche mia madre, cosi ha visto con i suoi occhi!! Perchè quando poi racconti come è andata la visita, passi pure da pallonaro. Vabbè, a parte a farsi la sua bella telefonata non so con chi, per parlare di vacanze, appena finita la telefonata, il medico(Reumatologo) ha guardato qualche mio foglio e ha detto " e ma io cosa ci devo fare? se vuole si metta sul lettino e la visito,ho tante cose da fare, ma tanto non posso fare niente..."
Mia madre piangendo si e alzata e al medico gli a detto "ma lo fa tanto per farci un favore?" Io sono uscito perchè mi sono vergognato per lui.
Il mio medico non sa più cosa fare, dici che Lei non può prescrive il ricovero.
Io questo chiedo, un benedetto ricovero! Cosa devo fare per farmi ricoverare? Ma è possibile che è cosi difficile avere un ricovero se uno sta male?

Grazie
Saluti
[#3]
Dr. Salvo Catania Oncologo, Chirurgo generale, Senologo 31,7k 1,2k 77
Il problema è uno solo :la sua patologia necessita di un ricovero ? Se no non ci può fare nulla il suo curante.

Se sì lo responsabilizzi, con molta moderazione ma altrettanta DETERMINAZIONE.
[#4]
dopo
Attivo dal 2009 al 2010
Ex utente
Dr Catania,
approfitto della sua gentilezza per spiegare meglio il problema. Sperando di poter ricevere qualche consiglio anche da altri medici.
Per il mio medico, io necessito di un ricovero, ma dice che come medico di base non può prescriverlo. Un ricovero potrebbe aiutare secondo il mio medico, ma anche secondo me, a capire se tutte queste patologie sono legate da una malattia/sindrome, perciò curare questa. Oppure sono tutte patologie a se, e in questo caso cercarle di curarle singolarmente nel miglior modo possibile. Il problema e che ad oggi, a distanza di 2 anni e mezzo non mi è mai stata data una cura ben precisa, e io continuo a non vivere.
Non ho più soldi da spendere privatamente, e col SSN i tempi sono lunghissimi, e io mi creda non resisto più. Con un ricovero potrei fare un ceck up completo molto più velocemente, e cercare di fare il punto della mia situazione. Non mi sembra di chiedere il mondo?
O devo andare avanti a devastarmi con Sirdalud, Aulin, Rivotril e punture di MuscoRil/Voltaren, che ormai iniziano a non funzionare più.
E' questa la vita che mi devo aspettare? Perchè se è questa io così non la voglio vivere. Non voglio fare pena a nessuno, come non voglio sentirmi dire "c'è gente che stà peggio di te", questo lo so da me. Mi vergogno a scriverlo, ma io ora la morte l'abbraccerei. Fortunatamente non ho per niente paura della morte. Cioè non mi spaventa. E chiaro che se potessi scegliere di vivere fino a 90 anni, sceglierei questa, solo, che stà di fatto che ne ho 32, ma è come che ne avessi 90. I dolori,e la rigidità che ogni giorno mi accompagnano, inizio a non sopportarli più.
Se mi vedesse con gli amici, continuo a essere il cretino di sempre, rido, scherzo, come ho sempre fatto....solo che ora fingo, stringo i denti, ma stò iniziando a stancarmi.

Grazie ancora Dottor Catania

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa