Utente
mi sono accorto sfiorando lo sterno lievemente di avvertire dolore. è un dolore simile a quello che si prova quando si tocca una piccola carie. tutto intorno non fa nulla ma solo in quel punto lì è doloroso. se non tocco non fa male. il punto esatto si trova fra il manubrio dello sterno e lo sterno vero e proprio leggermente a sinistra. corrisponde ad una protuberanza ossea a forma arrotondata di circa mezzo centimetro.
me ne sono accorto ieri. pensandoci escludo con sicurezza di aver preso una botta e comunque non mi spiegherei la localizzazione così minuta di questo dolore provocato dal tatto lieve.
avete idea se ha senso farlo presente ad un medico di base un po' lontano visto che abito in un'altra città?
forse esagero io??? dovrei lasciar stare?

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Ovviamente niente di urgente, ma se il dolore e protuberanza persistono è bene consultare un ortopedico.

Saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio molto per la risposta. Mi ha molto rassicurato.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto bene, mi aggiorni eventualmente.

Cordiali saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
visto che il dolore persiste e si è esteso in durata ed intensità ho deciso di consultare un fisiatra e ho richiesto al medico di base un'impegnativa per un emocromo.
leggendo in internet ho trovato tante cose e (come è ovvio) mi sono preoccupato di più.
mi preoccupano infatti le lesioni neoplastiche. c'è un esame non invasivo con un valore predittivo negativo sufficientemente alto da poter escludere questo tipo di patologie?
il dolore compare anche durante i cambi di posizione notturna e si aggrava con movimenti di respirazione profonda. è comunque un dolore superficiale e localizzato all'angolo di lewis. toccando un punto esatto dell'articolazione manubrio-sternale si esacerba particolarmente.
la ringrazio molto per la pazienza e la disponibilità

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Da come descrive si tratta di un dolore condro-sternale e non penserei ad un tumore. Certamente il fisiatra la tranquillizzerà.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
grazia mille Dottore. Le scriverò la diagnosi del fisiatra.

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto bene. A presto
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it