Utente
salve..se possibile vorrei sapere se misurando la temperatura corporea per via orale bisogna in qualche modo correggere il valore della misurazione (come accade quando viene presa per via rettale)...ciò in quanto mi capita di riscontrare valori molto differenti misurando la temperatura per via orale oppure a livello ascellare (36.8 circa contro 36.2)..grazie

[#1]  
Attivo dal 2011 al 2011
Gentile Utente,

col "vecchio" termometro a mercurio la temperatura orale è di 0.3-0.4°C superiore a quella ascellare (quella rettale di 0.8°C), mentre con quelli elettronici dipende dalla taratura effettuata e dalla qualità dell'apparecchio.
La variabilità delle temperature è data dal grado di vascolarizzazione della regione presa in esame, ovvero più sangue circola in quella regione maggiore sarà la temperatura rilevata.

Cordiali saluti

[#2] dopo  
Utente
grazie della cortese e veloce risposta...quindi se ho ben capito una temperatura anche di 36.9-37.0 misurata per via orale non sarebbe anomala..è così?

[#3]  
Attivo dal 2011 al 2011
esatto