Tosse e strana sensazione in petto, per favore rispondete

Salve, scusate il disturbo. Giorni fa avevo postato questa richiesta in pneumologia però non è stata notata e comunque non ho ottenuto risposta. Così provo a postarla di nuovo in questa sezione perché ho davvero bisogno di un parere, anche se so che non posso considerarla una diagnosi vera e propria, considerato che il tutto avviene a distanza.
Espongo il fatto: alcune sere fa, immediatamente dopo una serie di colpi di tosse abbastanza forti, ho sentito nel petto un colpo e una sensazione di risucchio tipo quella di un palloncino che si sgonfia per poi rigonfiarsi o tipo un mantice che prima perde tutta l'aria e poi la riprende. Non ho sentito alcun dolore, è stata una sensazione netta, durata in tutto qualche frazione di secondo ma veramente strana e sgradevole che mi ha spaventata. Potete dirmi, in base a questa descrizione, di cosa potrebbe trattarsi e se devo preoccuparmi? Preciso, per concludere, che non avevo febbre né raffreddore. Vi ringrazio tanto e spero di ricevere qualche risposta.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 69,9k 2,6k 2
Se il problema dovesse persistere consiglierei una Rx del torace in due proiezioni (AP-LL), specie se lei fosse fumatrice.
Informi anche il suo curante
Cordialmente
cecchini
www.cecchinicuore.org

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio, Dott. Cecchini, farò sicuramente come mi ha consigliato.

Potrebbe però dirmi qual è la sua ipotesi a riguardo?
Quello che ho descritto, a Suo parere, è riconoscibile come sintomo (o uno dei sintomi) di qualche patologia precisa?

La ringrazio ancora!
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 69,9k 2,6k 2
E' impossibile , oltre che scorretto, porre diagnosi per via telematica.
Ci possiamo limitare a dare dei consigli.
Arrivederci
cecchini
[#4]
dopo
Utente
Utente
Sono davvero molto preoccupata, Dott. Cecchini. Infatti subito dopo aver letto la sua prima risposta, ho prenotato la RX al torace, senza nemmeno aspettare che si ripresentasse il sintomo.
Questo le può dare un'idea di quanto io sia davvero in apprensione.
Dato che dovrò attendere due settimane, spero che nel frattempo qualcuno possa tener conto anche del fattore psicologico e dell'ansia causata dall'attesa, che spinge a ricorrere ad un sito come Medicitalia, dove ci sono tante risposte e ipotesi di diagnosi basate sui sintomi descritti via email. Ciò non toglie che poi si vada anche a visita.
Spero ancora perciò di avere una risposta in questo senso.
[#5]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 69,9k 2,6k 2
Guardi non e' per indifferenza al suo stato di ansia, ma e' per correttezza e conoscnza dei limiti del mezzo telematico.
Come faccio io a porre una diagnosi attraverso dei sintomi che lei mi scrive, senza visitarla, senza sapere niente di lei?
Questa va bene per gli stregoni e non per i Medici il compito dei quali, per prima cosa e' di non creare ansie ingiustificate.
Quindi e' un fatto di modestia e di correttezza professionale. Dovrebbe stare al suo Medico il risponderle al quesito che lei pone a me: lui ha la possibilita' di visitarla. Arrivederci
cecchini
www.cecchinicuore.org

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa