Linfonodi inguinali gonfi

Salve,
sono un ragazzo di 18 anni e ho 4/5 linfonodi inguinali gonfi da circa un mese. Non sono doloranti, neanche al tatto, e sono di diversa grandezza.
Dopo circa due settimane dalla prima scoperta dei linfonodi gonfi, mi sono rivolto al medico, il quale ha affermato che si trattava porbabilmente di infezione provocata da germi che potevano essersi sparsi dopo una depilazione. In effetti mi depilo, ed è probabile che inavvertitamente mi sia tagliato, ma subito mi sono disinfettato. Quindi la causa potrebbe essere quella: però il medico non ha parlato di follicolite, ne mi ha prescritto nulla, ne creme ne antibiotici. Dopo altre due settimane la situazione era la stessa quindi mi sono recato nuovamente dal medico esattamente ieri, il quale ha sostenuto di nuovo la stessa diagnosi. Ho richiesto allora un'ecografia inguinale, ma prima, secondo lui, ci vuole un esame specialistico, quindi ha consigliato di andare da un oncologo, anche se la cosa mi lascia un po' perplesso. Ammetto che questa cosa mi spaventa un po' e mi preoccupa, in quanto non mi è stata data una risposta precisa e corretta sulla causa di questi linfonodi gonfi dopo due visite.
Quindi chiedo a voi quale può essere la causa di questi linfonodi gonfi, se si tratta di follicolite oppure no, e se effettivamente serve una visita da un oncologo o basta un'ecografia e in base agli esiti andare se è necessario da uno specialista.
Vi ringrazio in anticipo.
[#1]
Dr. Salvo Catania Oncologo, Chirurgo generale, Senologo 31,6k 1,2k 77
Da quanto scrive è probabile che si tratti di linfonodi reattivi, ma la conferma la può dare solo la visita che peraltro Lei ha già fatto.
https://www.medicitalia.it/minforma/oncologia-medica/63-i-linfonodi-o-linfoghiandole-le-adenopatie-ed-il-sistema-linfatico.html


Andrei dall'oncologo dopo l'ecografia e chiederei all'ecografista se la visita oncologica sia necessaria.

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per la tempestiva risposta.
Vorrei però capire meglio la mia situazione, per quanto sia possibile visto che non ho responsi di visite in mano.
Si può trattare di follicolite? C'è relazione tra follicolite e linfonodi gonfi?
Si può tdi una cosa grave o è una cosa che passerà facilmente?
[#3]
Dr. Salvo Catania Oncologo, Chirurgo generale, Senologo 31,6k 1,2k 77
La nostra professione è già difficile ed è scorretto fare ipotesi nin assenza di una obiettività.

In alcuni casi si possono dare informazioni certe, nel suo come Le ho scritto non si può dare alcun contributo senza una visita.

E già mi ero sbilanciato >>Da quanto scrive è probabile che si tratti di linfonodi reattivi>> ma addirittura fare ipotesi sulla causa sarebbe da indovino sciamano.

Mi dispiace ma questo è il limite del consulto online.
[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio comunque e comprendo benissimo. Mi scuso se mi sono sbilanciato troppo con le domande, ma sono preoccupato e vorrei capire il prima possibile la causa e la dianosi corretta.
La ricontatterò dopo l'ecografia, se avrò dubbi o preplessità sugli esiti.
Grazie ancora.
[#5]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio comunque e comprendo benissimo. Mi scuso se mi sono sbilanciato troppo con le domande, ma sono preoccupato e vorrei capire il prima possibile la causa e la dianosi corretta.
La ricontatterò dopo l'ecografia, se avrò dubbi o preplessità sugli esiti.
Grazie ancora.
[#6]
Dr. Salvo Catania Oncologo, Chirurgo generale, Senologo 31,6k 1,2k 77
Certamente
[#7]
dopo
Utente
Utente
Salve di nuovo Dottore. Le scrivo in quanto ho gli esiti della ecografia.
Gli esiti riguardano una ecografia della cute e del tessuto sottocutaneo.
Il referto dice le seguenti cose:
Sono state esplorate le regioni inguinali. Bilateralmente sono apprezzabili alcuni linfonodi ingranditi, fusiformi, ad ecostruttura conservata riferibili a linfonodi di aspetto reattivo aventi diametri compresi tra 5 e 15 mm circa.

La dottoressa che ha eseguito l'ecografia ha detto che non è nulla di grave, e che si sono gonfiati a causa di un'infiammazione, e che possono guarire da soli, pur con tempi differenti e talvolta lunghi.

Chiedo a lei, in seguito a questi referti, se è il caso di stare tranquillo o se si può trattare di qualcosa di più serio, e se mi consiglia degli esami del sangue per approfondire la questione ed eventualmente trovare la causa dell'infiammazione.
[#8]
Dr. Salvo Catania Oncologo, Chirurgo generale, Senologo 31,6k 1,2k 77
Le hanno già detto di stare tranquillo

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa