Utente
Salve, sono un ragazzo di 22 anni.Vorrei cortesemente avere un parere in merito ad una continua sensazione di instabilità ( come una vertigine che si manifesta da seduto e soprattutto camminando) che mi porto dietro da circa un mese e mezzo, a cui ultimamente si è aggiunto un indolenzimento nella parte posteriore della testa vicino alla nuca e al collo, e a volte nella parte frontale.
Un mese fa ho eseguito una visita ORL con il seguente responso : " Sindrome vertiginosa soggettiva senza sintomi cocleari. Non nistagmo spontaneo di posizione o posizionamento. Non deficit di IX X XI XII nervi cranici. In conclusione vertigine non di origine vestibolare".
In seguito, sempre circa un mese fa, sono stato visitato da un neurologo, con il seguente referto : "Da circa due settimane comparsa di sensazione di instabilità con disequilibrio. Attualmente l'esame neurologico è nella norma; NNCC indenni, non nistagmo. ROT quattro arti evocabili e simmetrici. Mingazini I e II con tenuta bilateralmente. Prova indice-naso e calcagno-ginocchio eseguita correttamente bilateralmente. Forza segmentaria e sensibilità nella norma. Romberg negativo. Deambulazione autonoma, senza caratteristiche patologiche, possibile su punte, talloni ed in tandem. Impressione: sensazione di disequilibrio con obiettività neurologica attuale negativa."
Ora a distanza di un mese continuo ad avvertire questa sensazione, e mi chiedo se non sia necessario fare degli esami radiologici per escludere patologie rilevanti.

Aggiungo che circa tre anni fa ho vissuto una situazione simile, ma non uguale a questa; avevo un continuo mal di testa frontale, con sensazione di stordimento, più che di instabilità come ora. Avevo eseguito visita oculistica e neurologica, entrambe negative, ed avevo fatto una RM encefalo risultata nella norma.

Ho chiesto un consiglio su cosa fare nella sezione neurologia ma non ho ricevuto risposta. Il mio medico di base tende a sminuire il problema come niente fosse, ma io a distanza di quasi due mesi continuo ad avvertire tutti i sintomi, e questo mi fa vivere decisamente male. Vorrei sapere come dovrei comportarmi.... grazie..

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Lei dice,
<<indolenzimento nella parte posteriore della testa vicino alla nuca e al collo, e a volte nella parte frontale>>
sembrerebbe esprimere una condizione di Cefalea Muscolo Tensiva, la quale è sporadica ed è strettamente legata a fattori di stress ambientale o mentale; essa si mantiene solo fino a quando cessa il fattore di stress.

Ne parli con il curante.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it