Utente
Buongiorno,
vi scrivo a seguito di un persistente stato di astenia accompagnato da dolori diffusi alla schiena.
L'inizio dello stato di malessere è avvenuto all'incirca verso il 7/8 settembre data in cui mi trovato imbarcato per motivi di lavoro. I primi sintomi sono stati astenia dolori muscolari agli arti inferiori e senso di spossamento, nell'apice del malessere ho provato senso di nausea ed inappetenza, ma mai accompagnati da febbre, in più denunciavo un leggero fastidio alla parte alta dell'inguine. Sono sbarcato il 19 settembre con un profondo stato di angoscia. Dal 19 ho eseguito una serie approfondita di esami clinici ed un paio di visite mediche.
Il medico,, a seguito della visita, ha negato la presenza di linfonodi infiammati e gli esami riferiscono:
VES: 3
EMOCROMO:
WBC (globuli bianchi) 6.57
Neutrofili 46,0
Linfociti 42,2
Monociti 6,8
Eosinifili 4,7
Basofili 0,3

RBC (globuli rossi) 4,88
HBG (emoglobina) 14,3
HCT (Ematocrito) 44, 6
MCV (vol. globul. medio) 91,4
MCH (Cont. medio HB) 32,1
RDW SD 42,7
RDW CV 13,0
PTL (Piastrine) 212
PDW 13,0
MPW 10,2
P-LCR 28,0

Proteine Toatali 7,3
Elettroforesi delle sieroproteine:
Albumina 65,4
Alfa 1 2,4
Alfa 2 8,7
Beta 9,8
Gamma 13,7
A/G 1,89

Anti HV totali: assenti
Anticorpi anti HV Igm assenti
HbsAg assente
Anticorpi anti HCV assente

Monotest negativo

HIV non reattivo

ESAME URINE:
Aspetto limpido
colore giallo
densità 1033
pH 5,0
Proteine assenti
Glucosio assente
Corpi chetonici assenti
Urobilinogeno assente
Bilirubina assente
Emoglobina assente
Nitriti assenti

Esame Microscopico
Cellule epiteliali basse vie presenti più
Globuli bianchi assenti
Globuli rossi assenti
Batteri assenti
Cilindri assente
muco assente
cristalli di ossalato di calcio più più
sali amorfi assenti

Tampone faringeo negativo

Urinocoltura

Esame Colturale negativo
Carica micorbica assente

Esame Radiografico Torace:
accentuazione diffusa del disegno vasculo bronchiale, con segni di peribronchite ai campi medio inferiori.
Non lesioni pleuropolmonari in attività
Seni costo fenici liberi
FCV: nei limit della norma

Sottolineo che le radiografie le ho eseguito a seguito di un brutto raffreddore e un pneumologo mi ha confermato che la prima parte del referto non deve destare allarme.

Ad oggi, 11 ottobre, quindi un mese dopo l'insorgere della sintomatologia mi sento meglio ed ho escluso le cause di gravi malattie che mi generavano indubbiamente un certo carico d'ansia, ma non mi sento ancora del tutto in forma. Infatti presento una certa precoce faticabilità e momenti di spossamento, fastidiosi dolori alla schiena ed alla zona lombare. Altro dettaglio che può essere utile: la mattina mi sveglio male e con la lingua coperta da una patina bianca (tampone faringeo esclude presenza microbica e la mia alimentazione è regolare).

Suggerite ulteriori indagini a seguito della mia anamnesi.

Grazie per un Vostro cortese riscontro

Cordiali Saluti



[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Se ha escluso patologie cardiovascolari le suggerirei di ricercare anche il Virus della Mononucleosi Infettiva ed il Citomegalovirus e magari delle radiografie della colonna per i suoi dolori.

Ne parli con il suo curante.

Ciordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore,
scusi, capisco di non essere stato troppo conciso, ma se legge nei referti troverà Monotest negativo e il referto degli X-ray torace.

Il fatto è che il malessere non passa, non mi riesco a rimettere pienamente in forze e non ne capisco la ragione. Sta subentrando una certa preoccupazione poichè è passato ormai un mese e mezzo dagli esordi e non mi sento più come prima. Ero molto sportivo e non riesco più a fare sport, ho ricorrenti fastidi alla schiena su tutta l'area, dalle spalle alla zona lombare. Insomma sta diventando invalidante.

Il mio medico curante minimizza, ma siccome ci sono io ed il mio corpo a confrontarmi con questa nuova realtà vorrei venirne a capo.

A seguito degli esami evidenziati sopra suggerisce di procedere a nuovi accertamenti diagnostici ?

La ringrazio per il Suo interessamento

Cordiali Saluti

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Il Monotest non esclude il Citomegalovirus ed il torace non è attendibile per lo studio del rachide dorsale,
tenga poi conto che nel suo caso sarebbe utile studiare il rachide dorso-lombare.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it