Utente
Sono un ragazzo di 39 anni, una settimana fa mi è capitato di urtare leggermente un angolo di una contenitore in marmo, non è stato proprio un urto violento quando una "toccatina" che ho comunque sentito nella zona della tempia destra. Ho sentito solo un po' di dolore ma è sparito quasi subito ed ho ripreso le mie attività, preciso che ero fuori e a casa e solo dopo una oretta mi sono messo del ghiaccio e allo specchio non ho visto segni di tagli e sangue ne macchie scure da botta, pressione e battito cardiaco sempre nella norma o cmq tolleranza. Dopo qualche ora ha cominciato a farsi risentire prendendo buona parte del lato destro della testa e l'orecchio. Spero di essermi spiegato bene. E' un dolore-fastidio che va e viene, cosa devo pensare?

[#1]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Nulla! Ma ha parlato con il Suo medico?
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente
Non ci sono ancora stato. Sono stato dalla fisiatra che mi segue anche per altre cose. Le ho detto come è accaduto e lei ha fatto la sua valutazione sentendo con appositi massaggi e pressioni la parte dolente e mi assicurato che non ha notato lesioni craniche, anatomiche e presunti segni da urto. Per lei si tratta di un muscolo che si collega alla mandibola che è rimasto leggermente traumatizzato e quindi contratto e ci vorrà del tempo, mi ha anche detto che se avessi avuto un vero trauma da urto gli effetti li avrei avuto subito o nel giro di poche ore. Che ne pensa?

[#3]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Che probabilmente ha ragione!
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio per rassicurarmi anche solo online. Lo dirò comuque anche anche mio medico, io purtroppo sono un ipocondriaco naturale ma ci sono origini native dal passato per cui lo sono e ad ogni sintomo strano o trauma temo subito a chissà quale sventura a seguire :( mentre tutte analisi fatte nel corso degli anni hanno sempre dimostrato che sto bene o comunque piccole variazioni nella ragionevole tolleranza a parte una ma non era nulla di serio per fortuna. Di nuovo grazie per le tempestive risposte.

[#5] dopo  
Utente
Salve. Preciso che l'urto è avvenuto la mattina del 06-06-2013. Ho sentito anche il parere di un altra fisiatra (che mi fa massaggi mirati alla zona colpita) e anche lei non ha notato nulla di traumatico così come il mio medico di base (ortopedico) e tutti i tre dicono che non c'è bisogno di radiografie, tac o risonanze, al limite qualche antinfiammatorio o pomata tipo arnica. Ho anche detto che spesso sento dolore dentro all'orecchio e sostengo sia dovuto al nervo che passa dalla zona colpita. Anche in farmacia mi hanno confermato tutti i discorsi e per l'orecchio mi hanno dato delle gocce leggere. Specifico che il dolore tempia-orecchio va e viene, posso svegliarmi col fastidio o no, posso star bene tutta la giornata e presentarsi la sera ecc. non ha orario... che parere può darmi? Grazie per l'attenzione.

[#6] dopo  
Utente
Se può darmi un altro suo consiglio o parere le sarei grato e mi scuso del disturbo.

[#7]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Non ho consigli da darLe se non quello di parlare con uno psicologo, se proprio non riesce da solo a uscire dalla Sua ipocondria.
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano