Utente 409XXX
Salve,
Un paio di notti fa ho avuto un'episodio di sonnambulismo ( fortunatamente questi episodi sono rari), ma nel sonno burrascoso senza che me ne accorgessi,sono caduta ed ho sbattuto violentemente la nuca non so bene dove, procurandomi un bel bernoccolo. Nei giorni seguenti ho messo subito il ghiaccio sulla botta, ed ho avuto solo degli stordimenti e nessun altro sintomo che mi facesse pensare a qualcosa di più grave. Posso continuare a usare il ghiaccio o secondo voi fare anche degli accertamenti? Grazie. Cordiali Saluti.

[#1]  
44918

Cancellato nel 2018
Non capisco bene che cosa intenda per "stordimenti".
Se gli stessi persistano o siano in regressione.
Lei è giovane, quindi il pericolo di ematoma sottodurale cronico è pressocchè inesistente.
Quello di ematoma sottodurale acuto per la sua stessa definizione non si è per fortuna verificato.
Una sensazione di barcollamento può essere legata anche al modo in cui è caduta che sicuramente ha coinvolto, stirandolo, anche il rachide cervicale, oltre allo sballottamento della massa encefalica nel cranio.
Il fatto che non abbia perso conoscenza è sicuramente positivo.
Ovviamente se dovesse avvertire cefalee mai avute, o perggiorameto di una preesistente sindrome cefalalgica, nausea mattutina mai avuta, o qualunque sintomo strano non esiti a rivolgersi a chi possa valutarla realmente e non via web.
Il ghiaccio non le serve più: si ricordi che quando lo usa per un trauma, deve tenerlo sulla zona per 15 min e non di più e allontanarlo per altri 15 min: se lei lo piazza per ore la zona va in ischemia con ulteriore sofferenza dei tessuti traumatizzati.
E' una utile regola generale.
Saluti.
Dott. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente 409XXX

La ringrazio dottore per la risposta chiara che mi ha fornito. Distinti saluti.

[#3]  
44918

Cancellato nel 2018
Buona giornata a lei.
Dott. Caldarola.