Tosse e catarro da più di 10 giorni

Da 10 giorni ho la tosse, un po' grassa un po' secca. Il farmacista mi ha dato "bronco pumilene" sciroppo (con N-acetilcisteina, Metilsulfonilmetano, balsamo del tolù ed eucalipto). Poiché continuavo a tossire molto, sono andata a prendere anche delle fiale per suffumigi (Calyptol inalante).

Poi dopo circa una settimana un mattino appena alzata ho avuto un attacco di tosse molto violento: tossivo, sentivo qualcosa salire la gola, che non riusciva a uscire ed io continuavo a pescare aria profondamente, ma più provavo a respirare, più non ci riuscivo, anche il naso si chiudeva, ed io andavo in panico.
Tra l'altro da una settimana circa, non riuscivo più a parlare con voce normale, ma con voce rauca e solo a basso volume.

Sono andata dal medico che mi ha detto che i polmoni erano liberi, ma che avevo un'infiammazione alla gola. Al dunque mi ha prescritto un antibiotico "unixime 400mg" (cefixima), che sto assumendo da venerdì scorso. Inoltre dato che di notte non riuscivo più a dormire granché, a causa della tosse, mi ha prescritto un sedativo "Cardiazol-Paracodina" gocce orali.

La gola va meglio, ma la tosse e sempre la stessa e gli attacchi di tosse violenti si ripetono tutte le sere e il mattino appena alzata! Stamattina per la prima volta, durante quest'attacco, ho espulso un cucchiaio di muco denso e giallastro. Dopo respiravo meglio.

Mi son fatta comprare un'altra bottiglietta di sciroppo "bronco pumilene". Secondo il farmacista si tratta di una polmonite trascurata.

Che cosa devo fare?
Continuo con lo sciroppo, i suffumigi e l'antibiotico (che ne ho ancora per oggi e domani)?
Mi faccio rivedere dal medico?

Aggiungo che per tutto il periodo NON ho avuto febbre.

Vi ringrazio di cuore per un vostro commento e/o rassicurazione.

[#1]
Dr. Serafino Pietro Marcolongo Dietologo, Medico estetico 8,5k 129 67
Gent. utente,

certamente si tratta di un'affezione delle vie respiratorie...trascurata (doveva andare prima dal Medico!).

A questo punto, dopo aver terminato la terapia antibiotica, Le consiglio di ritornare dal Suo Curante per farsi rivalutare e decidere insieme come proseguire.


Se vuole mi aggiorni pure.


Cordiali saluti.

Dott. Serafino Pietro Marcolongo
Dietologia - Medicina Estetica

IL CONSULTO ONLINE NON SOSTITUISCE LA VISITA DIRETTA!

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa