Utente 429XXX
Salve! Spero di non aver sbagliato categoria, non sapevo dove inserire la mia domanda!
Chiedo anche a voi, ho sentito parecchi pareri, ma il mio problema non è mai stato risolto! Da quando mi sono trasferita in Piemonte (circa 4 anni) subito dai primi mesi ho cominciato ad espellere catarro, del quale non ho mai avuto problemi! Il mio medico preoccupato mi ha fatto fare una visita dall'infettivologo ed una radiografia. L'infettivologo ha detto che molto probabilmente è allergia, che l'organismo cambia e che dovrei fare una visita, ma di specifico non sa cosa consigliarmi visto che le cause potrebbero essere tante. La radiografia al torace invece è andata bene, non ho alcuna anomalia ai polmoni tranne eccessivo catarro, che nessuno mi dice come potrei curare. È un fastidio continuo, imbarazzante, siccome devo sempre espellerlo soprattutto al mattino ed alla sera e sopratutto negli ambienti caldi, oppure assumendo bevande calde. È ridicolo però che d'estate non mi infastidisce come d'inverno. Il colore è sempre giallastro o trasparente. Che visita potrei provare a fare?

[#1]  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
Si faccia valutare da un Internista o da uno Pneumologo.
Le cause di una ipersecrezione di muco possono essere tante e per via telematica, senza visitarla, non è dato di poterle vagliare.
Ovviamente do per scontato che non fumi e che non viva in ambiente "fumoso": diversamente la causa sarebbe facilmente individuabile.
Faccia sapere se vuole.
Buona serata,
dott. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente 429XXX

Grazie mille per la sua risposta! Comunque no, non fumo, anche se sono sempre stata una fumatrice passiva, siccome tutta la mia famiglia fuma fin da quando sono piccola. Ed è proprio da quando mi sono allontanata da loro, trasferendomi con il mio fidanzato (non fumatore) in Piemonte che è cominciato l'incubo di questo catarro. Ho sempre collegato questo al fumo che ho sempre respirato, ma non so se è possibile...Comunque proverò a seguire il suo consiglio! Buona giornata!

[#3]  
44918

Cancellato nel 2018
Buona serata a lei!
Dott. Caldarola.