Linfonodi collo

Buonasera e grazie in anticipo per il consulto.
Da circa 15 giorni ho un linfonodo gonfio al collo, nella parte sinistra. La dimensione (ad occhio e croce) dovrebbe essere di circa un centimetro e mezzo. Il linfonodo non è dolente al tatto e sembra abbastanza morbido. Da quando l'ho notato non è aumentato di dimensioni, nemmeno diminuito. Ho inoltre altri due piccoli linfonodi non dolenti in zona mandibolare, uno a sinistra e l'altro a destra, entrambi di circa mezzo centimetro (uno forse anche meno).

Sono andato dal mio medico di base, che sembra sdrammatizzare il tutto, riconducendo il gonfiore a qualche infezione localizzata. Ha parlato anche di Acne, che purtroppo mi affligge da molti anni. Per mia iniziativa, visto anche il molto tempo passato dall'ultima volta, ho fatto le analisi del sangue. L'Emocromo con formula leucocitaria ha dato tutti i valori nella norma, nessuno al limite od oltre il limiti. Anche l'analisi delle urine sono state buone, hanno trovato solo "rari leucociti".

Volevo sapere se è normale avere i linfonodi gonfi per tutti questi giorni senza accusare sintomi, tranne una certa stanchezza, in alcuni giorni più accentuata in altri meno. Per il resto non ho sintomi, tipo sudorazioni, febbre, dimagrimento, pruriti ecc che ho letto associati ad alcuni tipi di tumori-linfomi.

Mi consigliate un'ecografia per vedere se i linfonodi sono reattivi o meno? E' normale aspettare che questi linfonodi si sgonfino da soli, senza nessuna terapia o cura antibiotica, come sembra suggerire il mio medico? Grazie a chi mi risponderà.

[#1]
Dr. Agnesina Pozzi Pediatra, Perfezionato in medicine non convenzionali 2,5k 74 11
Gentile Signore
mi permetto di risponderle anche se da branca diversa, vedendo il suo consulto inevaso da giorni, e sperando di esserle utile.

Si tranquillizzi perché se ci fosse stato qualche problema serio le analisi lo avrebbero di sicuro rilevato. Purtroppo l'acne è un ricettacolo di batteri e mi sento (con tutti i limiti del consulto on line) di concordare col suo medico curante: con tutta probabilità si tratta di linfonodi reattivi che hanno fronteggiato i batteri di qualche pustola acneica nella regione della mascella e del mento (spero non se li schiacci!! Per carità! ).

Periodicamente si sottoponga a pulizia del viso fatta da persone competenti. Assolutamente non schiacci i brufoli primo perché peggiora il problema e li espande, secondo perché davvero rischia una seria infezione e poi altro che linfonodi..
Non stia nemmeno a toccarseli in continuazione e aspetti con pazienza che la flogosi si risolva. Chieda magari al suo medico un blando antiinfiammatorio per aiutarla a risolverla prima se proprio le causa fastidio, altrimenti semplicemente aspetti e senza ansie di alcun genere.

Cordiali saluti
Dott.ssa Agnesina Pozzi

[#2]
dopo
Attivo dal 2015 al 2015
Ex utente
Grazie Dottoressa per la risposta.

Non ho particolari ansie, tranne per il fatto che questi linfonodi non sono dolenti e non ho nessuna sintomatologia, eccetto una certa stanchezza che da qualche giorno non avverto più tra l'altro. In 20 giorni le dimensioni sono rimaste invariate.
Cercherò di seguire il consiglio, magari effettuerò una ecografia giusto per maggiore tranquillità.

Grazie ancora e cordiali saluti.




[#3]
Dr. Agnesina Pozzi Pediatra, Perfezionato in medicine non convenzionali 2,5k 74 11
Di nulla!
[#4]
dopo
Attivo dal 2015 al 2015
Ex utente
Buonasera, ho fatto l'ecografia e questi sono i risultati:

Ecografia tiroidea color doppler

- Tiroide di dimensioni ai limiti
- Margini ghiandolari regolari
- Ecostruttura parenchimale omogenea
- Non alterazioni nodulari in atto
- Regolare e simmetrica la vascolarizzazione parenchimale a dx e sin.
- Trachea in asse ed esofago in sede

Multiple adenopatie laterocervicali, retroangolomandibolari e sottomandibolari bilateralmente fra i 5 ed i 12 mm, di forma ovale conservata, ilo iperecogeno simmetrico.



Dopo un mese i linfonodi sono ancora gonfi, in base all'emocromo e all'ecografia posso tranquillizzarmi o mi consigliate ulteriori approfondimenti?

Grazie per la risposta, cordiali saluti.
[#5]
Dr. Agnesina Pozzi Pediatra, Perfezionato in medicine non convenzionali 2,5k 74 11
penso il suo medico le abbia fatto fare il test per la Mononucleosi che non è nulla di grave, si trasmette facilmente con baci e goccioline respiratorie; tra i giovani e nelle collettività è frequente, è autolimitante, e non servono antibiotici; ma i linfonodi ci mettono un po' ad andare via, anche mesi...

Penso che la persistenza porterà il suo medico a ricontrollarla (per verificare ancora la dimensione e la consistenza), dovrebbero diminuire piano piano e sparire. Se ciò non avvenisse, magari le farà ripetere tra un po' gli esami. Intanto non si schiacci i brufoli!

[#6]
dopo
Attivo dal 2015 al 2015
Ex utente
Veramente il medico non mi ha prescritto le analisi per la mononucleosi o simili, forse non le ritiene necessarie. Per ora ho fatto solo le analisi delle urine, l'emocromo con formula e appunto l'ecografia al collo.
Comunque aspetterò che si sgonfino senza troppo ansie. Grazie per la risposta.
[#7]
Dr. Agnesina Pozzi Pediatra, Perfezionato in medicine non convenzionali 2,5k 74 11
di nulla!

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa