Colposcopia

Gentili dottori,
ho effettuato una colposcopia lo scorso giovedì 13/10 a seguito di un pap test anomalo (presenza di cheratociti e note di ectopia, con controllo tra 6 mesi) a seguito del quale la mia ginecologa mi ha suggerito di fare prima un hpv test dna (positivo per ceppi ad alto rischio ma non 18 e 16) e poi una volta ricevuto l'esito eventualmente positivo di fare una colposcopia. Nel corso dell'esame il medico colposcopista ha rilevato una leggera anomalia sul collo dell'utero ( area a mosaico regolare) a cui è seguita una biopsia i cui risultati avrò a breve, la domanda che vorrei porre alla vostra attenzione è in realtà per il post esame, il medico mi ha detto che avrei avuto perdite simil mestruazione per qualche giorno e di osservare un periodo di riposo per il giorno seguente l'esame.
Il problema è che ad oggi, a 5 giorni dall'esame ho ancora delle perdite, che non sono mai state copiose ma sono ancora di colore rosso che tendono al marrone a fine giornata, per poi tornare ad un colore rosso al mattino quando mi alzo, come dicevo non sono copiose ed anche a livello di dolore è solo qualche crampetto nell'atto di alzarsi/sedersi o quando vado di corpo ma nulla di più.
A fine settimana dovrebbe tornarmi il ciclo, credete sia opportuno farlo saltare questo mese (prendo la pillola BELARA da oltre 10 anni) per dare alla lesione della biopsia il tempo di cicatrizzare per bene oppure al contrario è meglio lasciar stare le cose come stanno e far tornare il ciclo normalmente??? Il mio timore nel farlo tornare è che possa disturbare la cicatrizzazione della piccola lesione della biopsia, oppure posso star tranquilla? finchè le perdite non cessano devo osservare qualche altra precauzione oppure posso svolgere le normali attività quotidiane ( sport compreso?)
Vi ringrazio ancitipatamente per la gentile risposta e per la vostra attenzione
cordiali saluti
[#1]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Gentile Signora,
intanto non assuma Aspirina in questo periodo o farmaci con effetto antiaggregante.
Non sono ginecologo e pertanto il mio consulto va validato da un contatto o con la sua ginecologa o con il colposcopista.
Io non bloccherei la mestruazione, o meglio l'emorragia da sospensione, perchè ininfluente sul processo di cicatrizzazione.
Fino alla cessazione delle perdite mi asterrei dallo sport.
Chieda tuttavia conferma e se vuole mi faccia sapere.

Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dr. Caldarola,
la ringrazio intanto per la gentile e celere risposta!
Seguirò i suoi consigli e ne parlerò come da suo consiglio con il colposcopista o la mia ginecologa quando riuscirò a rintracciarli!
Ad oggi finalmente pare che le perdite siano cessate e che tutto stia procedendo per il meglio! :))))

Grazie ancora e buon lavoro! :)
[#3]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Sono molto contento per lei!
A presto dunque!

Buon week end.
Dr. Caldarola.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentili dottori,
ho poi ritirato il referto della biopsia e volevo una vostra opinione in merito se posso chiedere ancora la vostra squisita consulenza!
Il referto è il seguente: Mucosa eso-endocervicale con diffusa metaplasia squamosa superficiale ed intraghiandolare, sede di moderata cervicite cronica con presenza di alcuni discheratinociti e rare cellule con alone chiaro perinucleare, in assenza di displasia.

Tolto finalmente il dubbio che potesse esserci qualcosa di serio ( assenza di displasia), non sono sicura sul resto del referto, posso finalmente tirare un sospiro di sollievo e continuare con la mia solita prassi di prevenzione annuale con la mia dottoressa?
Vi scrivo perchè sto ancora aspettando un suo riscontro e purtroppo l'ansia è una cattiva consigliera, soprattutto perchè non vorrei incappare in informazioni inesatte sulla rete che non migliorerebbero di certo la situazione!
Attendo fiduciosa un vostro consiglio, vi ringrazio per la pazienza e la cortesia!

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa