Utente
Buonasera,

da circa un anno avverto degli sbandamenti soggettivi con annessa difficoltà nel camminare.

Mi sono sottoposto a svariati esami clinici/visite mediche. Sono sano come un pesce. Ciononostante, gli sbandamenti continuano ininterrotti e stanno rovinando la mia vita sociale. Mi sento come se stessi su una barca.

Vi chiedo: potrebbe trattarsi di un problema ai piedi? Ho sin dall'infanzia i piedi piatti, cui negli anni si è aggiunto alluce valgo. Ho effettuato delle "prove" a casa: se cammino con scarpa o scalzo, gli sbandamenti e l'incertezza nella deambulazione persistono. Se cammino in punta di piedi, questi sintomi vanno via.

Vi ringrazio in anticipo per le risposte che vorrete darmi

Buona serata

[#1]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
16% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Dubito che i problemi ai piedi siano la causa della sua sintomatologia.
Valuti con il medico curante di effettuare una RM encefalica prima e dopo somministrazione di mdc con particolare attenzione ai condotti uditivi interni e alle strutture del basicranio.
Faccia sapere se vuole.

Buona serata,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta,

un mese fa ho effettuato visita dall'otorino, che ha riscontrato esclusivamente una rinite allergica.

Pensa si possa trattare di gravi patologie? I miei curanti adducono tutto all'ansia..

[#3]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
16% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Per via telematica, senza poterla valutare neurologicamente, non penso nulla.
Penso che una RM encefalica, magari suggerita da un Neurologo di comprovata serietà che potrebbe anche non ritenerla necessaria, le fugherebbe ogni dubbio e si potrebbe parlare di ansia basandosi su dati di fatto.
Faccia sapere se vuole.

Buona serata,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#4] dopo  
Utente
Mi scusi se La disturbo ancora dott. Caldarola,

vorrei aggiungere 3 dati:

1)per via della rinite provoco con un movimento volontario l'apertura delle Tube di Eustachio(dinamica confermata dall'otorino)

2)oltre alla pressione alla testa avverto una sorta di tensione al cuoio capelluto

3)soffro di ansia generalizzata

Grazie

[#5]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
16% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Non mi disturba.
Ma se ha tutte queste certezze e me le dice al quarto post....
Io sono del parere che un Neurologo la debba vedere: e che poi debba curare il disturbo d'ansia generalizzata.
Valuti lei insieme al suo curante.
Da quello che dice ora sembra una cefalea muscolo-tensiva.

Buona serata,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#6] dopo  
Utente
Purtroppo la mia storia clinica è fin troppo piena di dati :)

D'accordo, tornerò dal Neurologo che mi ha visitato un mese fa e che adduceva tutto all'ansia. Ad onor del vero, devo sottolinerare che nelle ultime settimane lo sbandamento è divenuto ancor più marcato. Inoltre dormo poco la notte ed mi risveglio con dei tremori, quasi come se dovessi scaricare tensione muscolare accumulata.

Sono un po'confuso..

[#7] dopo  
Utente
Buonasera Dott. Caldarola,

confermo che se cammino su punte, talloni o con l'ausilio di un bastone non avverto sbandamenti. Ho la percezione di un'errata postura della schiena e della gamba sinistra nella deambulazione.

Cosa mi consiglia? Pensavo che gli sbandamenti potessero dipendere dalle orecchie o dalla testa, ma da due giorni non avverto sintomi in tal senso.

Sono preoccupato e confuso, mi dia un consiglio. Grazie mille.

[#8] dopo  
Utente
Dimenticavo.. stamane ho ritirato una rx cervicale, il cui esito è negativo. Il neurologo, inoltre, adduce tutto all'ansia. A questo punto mi chiedo se possa esser possibile che l'ansia determini una sintomatologia tanto particolare quanto invalidante. Ho la sensazikne perenne di stare su di una barca quando cammino..

Grazie mille.

[#9]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
16% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Io per corretezza le dovrei rispondere che se il neurologo le ha detto che tutti i suoi disturbi dipendono dall'ansia deve credere al Neurologo e curare l'ansia.
Poichè tuttavia nel 2016, di fronte a sintomi che lei definisce cosi' invalidanti e di fronte alla diagnosi di un neurologo che evidentemente non la rende sicuro, si può ricorrere ad esami di Imaging che invece sono diagnosticamente inequivocabili, le ribadisco che io, ma è un mio pensiero, avrei già provveduto a farle eseguire una RM encefalica prima e dopo mdc. Se lei la facesse e dalla stessa non emergesse nulla dovrebbe recarsi dallo psichiatra e curare il disturbo d'ansia somatizzato senza se e senza ma.
Questo è il mio personale pernsiero.
Veda se lo condivide il suo curante perchè, diversamente, lei da questa situazione non uscirà mai, temendo che la sua instabilità e le sue vertigini soggettive siano legate a lesioni del complesso apparato che controlla l'equilibrio ( che non è soltanto l'orecchio interno).
Mi faccia sapere se vuole.
Buona serata,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola