Ora attendo esito della biopsia

Chiedo aiuto in merito ad un problema che mi affligge da alcuni mesi ho un dolore diestrola spalla sx che passa anche sotto il seno arriva allo sterno a causa di cio' sono stata 2 volete da settembre ad ora la p.s. mi hanno fatto , elettrocardiogramma OK , lastre ai polmoni OK ,analisi del sangue OK, data la sintomatologia ed i miei precedenti problemi con stomaco ed intestino mi hanno consigliato indagini in tal senso .Ora il dolore alla spalla se ne è quasi andato ma dai primo di gennaio quando ho avuto l'influenza (curata con 10 gg di antibiotico ) ho sempre la sera verso le sette febbre 37.3 che non ho il mattino ne la sera tardi , ed un dolore nella schiena basso verso il centro inoltre sento dolore a volte nella zona anale unito a un certo dolore intestinale , flatulenza continua e puzzolente e sovente dissenteria sembra con muco.Ho effettuato eco addome SUP. ,risultato piccoli calcoli nella colecisti e una ciste (già sapevo ) sulla milza , ho effettuato gastroscopia che ha evidenziato solo cardias incontinente (la precedente esofagite ed ernia iatale ) ora attendo esito della biopsia.Ieri ho effettuato analisi del sangue ed urine e chiedo un vostro parere anche su queste ultime che mi hanno molto spaventato , mentre il mio medico dice di non trovarci nulla di preoccupante :
[#1]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Salve!
Dove sono le analisi?
Credo che il dolore scapolare possa essere riferito alla litiasi colecistica che evidentemente trattata.
La beanza cardiale sicuramente favorisce episodi di reflusso, anche occasionali, che possono rendersi responsabili di dolori "alla bocca dello stomaco".
Una terapia con basse dosi di un IPP potrebbe essere presa in considerazione.
Ne parli con chi la segue.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.


[#2]
dopo
Utente
Utente
BuonA sera le ho inserite nel post successivo che si chiama analisi2 perché non mi permetteva di mettere altri caratteri ..il pantoprazolo lo prendo da 2 anni ...grazie per l aiuto che potrà darmi ..
[#3]
dopo
Utente
Utente
Allego i risultati analisi sangue ed urine
EMOCROMO: WBC 10,80 X10E9/L (5,2-12,4)
RBC 4,41X10E12/L (4,2-5,4)
HGB 132,00 G/L (120-160)
-----13,2G/DL
HCT 0,40L/L (0,37-0,47)
MCV 91,30 FL (81-99)
MCH 30,00PG (27-31)
MCHC 328,00 G/L (330-370)*****
-----32,8 G/DL
RDW 13,40%
PLT 285,00X10E9/L (130-400)
FORMULA LEUCOCITARIA:
NEUTROFILI 7,50X10E9/L (1,9-8)
LINFOCITI 2,30X10E9/L (0,90-5,2)
MONOCITI 0,70X10E9/L (0,16-1)
EOSINOFILI 0,20X10E9/L (0-0,45)
BASOFILI 0,10X10E9/L (0-0,2)
NEUTROFILI 69,70% (40-74)
LINFOCITI 20,90% (19-48)
MONOCITI 6,50% (3,4-9)
EMATOLOGIA E COAUGULAZIONE
EOSINOFILI 2,00% (0-7)
BASOFILI 0,90% (0-1,5)
CHIMICA CLINICA :
AMILAI TOATALE 39,00U/L (36-128) METODO :COLORIM IFCC-EPS)
PROT C REATTIVA 3,91 MG/L METODO :IMMUNOTURBIDIMETRICO
ALT 10,00U/L (10-44) METODO:ENZIMATICO IFCC (CON P5'P)
AST 10,00U/L (12-38) *****METODO:ENZIMATICO IFCC (CON P5'P
LIPASI 6,00U/L (18-65)**** METODO:TURBOBIDIMETRICO COLIPASOPROTEINE SPECIFICHE :
PROTEINE TOTALI 66,30 G/L (64-83)
ALBUMINA 60,00% (55-68)
ALPHA1 4,70 (2-5)
ALPHA2 10,20% (8-13)****
BETA 13,60% (8-13)****
GAMMA 11,50% (10-21)
ALBUMINA 39,78G/L (35-52)
ALPHA1 3,12 G/L (1,5-3,2)
ALPHA2 6,76G/L (4,5-7)
BETA 9,02 g/l (5,10)
GAMMA 7,62g/l (6-16)
PROTEINE SPECIFICHE :COMMENTO :
Non alterazioni qualitative visibili del tracciato elettroforetico
ANALISI URINE
ESAME CHIMICO FISICO
COLORE :GIALLO ORO
APSTTO:LIMPIDO
PH 5,5 (5,5-6,5)
GLUCOSIO:0,55 MG/DL(0-10)
PROTEINE:5,00MG/DL (0-20)
EMOGLOBINA 0,03 MG/DL (0-0)****
CORPI CHETONICI: 0,00MG/DL (0-0)
BILIRUBINA 0,00 MG/DL (0-0)
UROBILINOGENO 0,20 MG/DL (0-0)
PESO SPECIFICO 1024,00 (1015-1028)
ESAME CITOFLUORIMETRICO
LEUCOCITI 4,00 /UL (0-18)
ERITROCITI 63,00/UL (0-15)****
BATTERI 23,00 /UL (0-15)
CELLULE EPITELIALI 3,00 /UL (0-20)
CONDUTTIVITA' 27,30 MSI/CM (6-32)
EMATOLOGIA E COAUGULAZIONE 4,00 F<38 fino 65 anni





[#4]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Salve,
dalle indagini che lei posta non emerge nulla di clinicamente preoccupante.
Le ho già detto che la litiasi della colecisti va valutata attentamente per una opzione di trattamento medico o chirurgico.
Il che deve essere deciso da un Gastroenterologo.
I disturbi intestinali e il meteorismo che lamenta potrebbero dipendere da una disbiosi, o da una sindrome dell'intestino contaminato, dato che lei assume IPP da due anni: si faccia consigliare dal curante un buon probiotico e veda come si evolve la situazione. Eventualmente potrebbe essere utile una bonifica con un antibiotico attivo a livello intestinale.
Charamente presumo che qualcuno una mano sull'addome, almeno una meglio se due, gliela abbia messa.
Io non posso farlo per via telematica per il suo medico curante non ci dovrebbero essere grossi problemi a farlo.
Mi aggiorni se vuole.
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#5]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la celere risposta è me avevano preoccupato i valori sballati delle proteine ma giustamente non sono un medico . Mi preoccupa questa febbricola insistente la sera cosa può essere il colon irritabile può portarla ?.. per quanto riguarda una palpazione non c'è mai stata . Ieri con il medico abbiamo deciso di fare una colonscopia ..dice che è l unica visita che manca .
[#6]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Faccia la colonscopia e i complimenti al suo medico che non le ha mai messo una mano sull'addome! Non mi faccia esprimere....
Che cosa la preoccupa delle proteine totali?
E che cosa intende per febbricola?
Ah, dica al suo medico che le può scrivere 2000000 di analisi, come ha fatto, ma se non sa ragionare clinicamente e valutare semeioticamente non giungerà mai ad alcuna diagnosi.
Il colon irritabile non comporta febbricola.
Cordialità,
Dott. Caldarola.
[#7]
dopo
Utente
Utente
Buonasera ,per febbricola intendo che la sera ho sempre 37.2 37.3 di febbre( che peraltro normalmente non mi viene quasi mai) delke proteine mi impensierivano alpha e beta che sono un po' al di sopra del range. ..ormai sono mesi che vado avanti e non so più cosa pensare ...
[#8]
dopo
Utente
Utente
Dimenticavo la febbre non c'è il mattino e non c'è la sera tardo
[#9]
dopo
Utente
Utente
Dimenticavo la febbre non c'è il mattino e non c'è la sera tardi,il medico mi ha ordinato la colon amche perché sospetta divertcoli, per quanto riguarda i brobiitici ho fatto quasi un mese di fermenti lattice dopo i pasti ma senza riscontrare grossi miglioramenti
[#10]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Lasci stare le alfa e le beta.
Non sono valori preoccupanti nel modo più assoluto.
Smetta di misurarsi la febbre. L'ansia può fare aumentare la sua temperatura.
Dato che sono mesi che va avanti e che non sa più cosa pensare, ne approfitti per non pensarci più.
Per via telematica non posso esserle di aiuto ulteriore, perchè io a differenza del suo medico, i pazienti li visito e va via anche più di mezz'ora a paziente. Solo per la valutazione clinica.
Non faccio il Medico copiando dagli allevamenti intensivi di ovaiole.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#11]
dopo
Utente
Utente
Grazie dell aiuto le scriverò se ci saranno sviluppi. ..
[#12]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Ok!
Arrivederci.
Dott. Caldarola.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa