Utente 429XXX
Salve gentili dottori, sono molto imbarazzata ma anche preoccupata, ieri sera mentre ero con il mio ragazzo, abbiamo deciso di provare qualcosa di diverso e praticamente lui è entrato dentro di me solo con un suo dito... scusate la schiettezza ma non so come spiegarlo altrimenti. È stato molto piacevole ma il punto è che da ieri sera avverto un leggero bruciore che aumenta quando faccio pipì... ho paura di avere qualche infezione visto che nelle mani ci sono sempre germi ecc... spero che sia solo una cosa passeggera... non ho scritto in ginecologia perché c'erano troppe domande in fila, spero di avere il vostro aiuto.. grazie!

[#1]  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signora,
la digitazione vaginale che lei descrive non è più pericolosa di una penetrazione.
Può tuttavia essersi verificato che il suo ragazzo, al fine di procurale piacere, le abbia stimolato intensamente il clitoride e massaggiato l'uretra, favorendo la risalita di germi in vescica, che nella donna è un evento che si verifica anche durante la penetrazione.
Quindi il mio consiglio è di procedere con una Urinocultura con ABG e di iniziare, se i disturbi sono molto fastidiosi, una terapia antiinfettiva empirica da perfezionare eventualmente in base ai risultati dell'ABG se necessario.
La sessualità in tutte le sue forme fa parte della vita: il suo racconto non deve indurla a nessuna vergogna.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente 429XXX

Salve dottori, sono una ragazza di 19 anni e da circa 5 g sono molto, molto preoccupata e in ansia. Tutto è iniziato giovedì mattina con un mal di testa, decido di prendere un altidoloridlfico,e per tutta la giornata tutto ok. La notte però avverto dei dolori al petto e alle ossa in generale, e avevo la febbre a 38. L'indomani la febbre continua e prendo paracetamolo ma appena finiva L effetto risaliva con temperatura massima 38,4. Vado dal medico e mi prescrive cefixoral e tachipirina. I dolori alle ossa sembrano migliorate ma la temperatura per tutto venerdì rimaneva a 37. Inoltre la sera avvertivo un forte rossore alle guance e prurito con comparsa di piccoli puntini sollevati, (tipo morso di zanzara) ma al mattino tutto ok, 3 questo anche sabato. Oltre a questi disturbi sento una leggera stanchezza e non molto appetito che non so se sia causato dal fatto che sono molto in ansia per le cose che ho letto su internet, visto che questi sintomi si ricollegano alla leucemia. Oggi, lunedì, vado dal medico che mi visita petto e spalle e i linfonodi del collo e mi dice che sono solo lievemente gonfi ma che era normale e inoltre di finire L antibiotico e che la temperatura persistente a 37-37.5 era normale. Io sono in ansia sembra di stare in un incubo, è una febbre senza naso che cola o mal di gola, leggo i sintomi e ci sono praticamente quasi tutti, anche leggero dolore al fianco sinistro, e ho paura che sia la milza. Oggi la temperatura per tutto il giorno è scesa a 36,5 ma nel tardo pomeriggio nuovamente a 37,5 e decido di prendere paracetamolo. Adesso è scesa a 36.5 domani andrò a fare le analisi dell emocromo sperando che non risultano alterate per via dell antibiotico. Vi prego sono molto preoccupata e sono molto convinta di avere questa malattia, cosa ne pensate dottori? Attendo risposte grazie

[#3]  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
in quanto alla dermatopatia che descrive al volto il medico ha verificato che non sia estesa anche al tronco?
Se è stata a contatto con bambini potrebbe trattarsi di una V malattia.
E' una mera ipotesi perchè io l'eruzione sul volto non la posso vedere.
Il suo medico si.
In quanto alla paura della "malattia" cioè mi pare di capire dell'infezione da HIV è inutile continuare a menare il can per l'aia: se il suo chiodo fisso è quello faccia il test HIV di IV generazione e la sielorologia di screening per la Sifilide (VDRL/TPHA) così si tranquillizzerà e passerà a somatizzare le sue angosce ipocondriache su altri organi e sistemi.
Faccia sapere se vorrà.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.

[#4] dopo  
Utente 429XXX

Grazie della risposta dottore, ma non mi riferivo all HIV, ma essendo questa febbricola persistente ho seriamente paura di avere la leucemia, oggi sono stata in laboratorio per fare le analisi ma mi hanno detto di terminare gli antibiotici prima. Secondo quello che ho scritto prima potrebbe trattarsi di quello che penso io?

[#5] dopo  
Utente 429XXX

I sintomi che ho trovato sono questi: "sintomi possono essere: anemia e sintomi correlati come affaticamento, pallore, sensazione generale di malessere; facile tendenza ad avere ematomi o emorragie, compreso sanguinamento dalle gengive, dal naso o sangue nelle feci o nelle urine; maggior suscettibilità alle infezioni come, per esempio, mal di gola o polmonite, accompagnate da mal di testa, febbricola, dolore alla bocca ed eruzioni cutanee; tumefazione dei linfonodi soprattutto laterocervicali, ascellari, inguinali; perdita di appetito e di peso; sensazione di fastidio al di sotto dell’arcata costale sinistra, per tumefazione della milza." E sono seriamente preoccupata come le ho detto
Prima perché ho febbricola da 2 giorni, leggero fastidio al lato sinistro dello stomaco, a volte mal di testa, linfonodi leggermente gonfi e poco appetito, sono veramente spaventata mancano ancora 4 giorni per fare il prelievo, e sono convinta di avere questa malattia, secondo lei ho ragione?

[#6]  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signorina,
le faccio garbatamente notare che io non ho bisogno di apprendere da Internet quali siano i sintomi di una leucemia acuta perchè ne ho contezza diretta esercitando da 20 anni.
Quelle letture vanno bene per alimentare le sue angosce di morte e le sue ipocondrie che mi sembrano il fulcro di tutta la situazione.
Dica in ospedale che un banalissimo emocromo lo può fare anche se sta assumendo gli antibiotici: potrebbe indirizzarci anche sulla causa non leucemica ma virale, che da appena cinque giorni sostiene la sua "malattia".
Ma queste, cara signorina, sono cose che deve gestire il suo medico curante e non il dott. Caldarola, che pure le viene incontro toto corde per quanto possibile attraverso un computer; curante che è pagato dalla comunità 7000 EUR al mese.
Se non è in grado di fare il medico, gli riferisca che lavorare la terra è un modo dignitosissimo di guadagnarsi da vivere, sempre che lo si sappia fare.
Certo si suda di più che stando dietro una scivania ma raccogliere una bella albicocca cresciuta su un albero coltivato con le proprie mani.... vuol mettere la soddisfazione?
Saluti cari,
Dott. Caldarola.

[#7] dopo  
Utente 429XXX

Mi dispiace dottore che si sia offeso, non era assolutamente il mio intendo e di certo non ci provo gusto nel provare ansia o essere spaventata della mia situazione. il mio medico curante mi ha detto di stare tranquilla e finire L antibiotico ma io mi sono rivolta a voi per avere un altro parere dato che Ho le analisi prenotate per lunedì, ma siccome continuo ad avere dolori ossei e la febbricola da 2 giorni so che sono i sintomi comuni della leucemia e sono terrorizzata. Non capisco perché continuò ad avere questa temperatura, le ripeto che mi scuso, spero accetti, aspetto sua risposta.

[#8]  
44918

Cancellato nel 2018
Signorina cara,
lei si sbaglia io non sono affatto offeso: le ho solo fatto notare che lei va leggendo in rete ciò che non fa bene alla sua sindrome ipocondriaca e alla sua ossessione di avere una leucemia.
Io posso soltanto dirle che a me pare che lei abbia una banale forma virale e in quanto al dolore alla milza e al fegato il suo medico avrebbe dovuto tranquillizarla con una accurata visita, completa della palpazione della milza e del fegato.
Se l'ha fatto e l'ha rassicurata è lei che ha problemi che appena guarita deve portare all'attenzione di uno specialista ad hoc; se non l'ha fatto il suo medico è manchevole, ai limiti della negligenza.
Se vuole che le dica di stare tranquilla senza visitarla e le dica che certamente non ha la leucemia che la ossessiona, non potrò soddisfare questi suoi desiderata perchè per via telematica non si può fare e non perchè io non voglia.
Perciò cerchi di tranquillizzarsi, aspetti lunedì, e faccia poi gli esami che le sono stati prescritti: verdrà che le sue ansie si dissolveranno.
Se non ce la fa a sopportare l'ansia si consulti con il curante per beneficiare di qualche goccia di ansiolitico SOLO PER QUALCHE GIORNO.
Di più non posso dirle.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.

[#9] dopo  
Utente 429XXX

Grazie dottore, aspetterò le analisi, spero siano buone, le farò sapere!

[#10] dopo  
Utente 429XXX

Salve dottore, le analisi del sangue sono spostate a giovedì purtroppo, perché ho sia il ciclo che un esame universitario quindi sono state prefissate per giovedì. In questi giorni sembra che la febbricola non ci sia più, l'unica cosa che mi sono accorta è di avere nelle tonsille delle macchie bianche, non sono placche, sono come delle macchie inregolari non ho ne dolore è ne febbre, almeno per adesso e spero vivamente che non verranno. Purtroppo oggi è sabato aspetterò lunedì per andare dal medico e farle visitare, secondo lei di cosa può trattarsi? Aspetto risposta, grazie.

[#11]  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
potrebbe essere essudato fibrinoso che si st riassorbendo.
POTREBBE.
Perchè fare una diagnosi senza vedere le sue tonsille è una "Mission ipossible"
:-)
A presto,
Dott Caldarola.

[#12] dopo  
Utente 429XXX

In tal caso aspetto che vadano vie da sole? Comunque gentile dottore so che non può visitarmi e ne può vedermi,a volte sembrano delle piccole macchie a volte UN unica superficie non riesco a capirlo ma si può trattare di leuplachia? Anche se spero di no.. grazie dottore.

[#13]  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
Non credo proprio che lei abbia una leucoplachia su entrambe le tonsille.
Buona domenica.
Dott. Caldarola.

[#14] dopo  
Utente 429XXX

Grazie dottore per le sue risposte, e mi scuso ancora per fare tutte queste domande, ma iniziò ad avvertire un leggero dolore alla gola, e se si trattasse nuovamente di placche ho finito L antibiotico 4 giorni fa (cefixoral) non penso che ne posso prendere altri, non so davvero come comportarmi! E devo aspettare martedì per andare dal medico! :( sembra di essere in un tunnel senza via d'uscita, spero almeno che sotto non ci sia nulla di grave! Aspetto risposte, grazie di cuore.

[#15]  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile utente,
una recidiva di una tonsillite a breve scadenza può essere la conseguenza di una cura con un antibiotico non adatto o assunto per tempo non sufficiente.
Non vi è nessun problema a intraprendere una nuova terapia antibiotica, naturalmente con una molecola di classe differente, magari dopo aver effettuato un tampone faringeo con ABG.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.

[#16] dopo  
Utente 429XXX

A febbraio quando ho avuto delle placche con febbre alta e molto dolore ho assunto macladin, e il medico mi ha associato anche bentlan, e mi sono trovata molto bene, visto che ho finito solo 4 giorni fa il cefixoral potrei usare comunque il macladin?

[#17]  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Utente,
sa bene che non possiamo fare prescrizioni telematiche.
Il Macladin può essere utile ma lo deve consigliare il medico curante.
Il Bentelan non ha ragione di essere somministrato.
Saluti,
Dott. Caldarola

[#18] dopo  
Utente 429XXX

No volevo solo sapere se erano di molecola diversa in modo da poterlo assumere se fosse il caso?, grazie ancora per le risposte!

[#19] dopo  
Utente 429XXX

Salve dottore mi scuso per riscrivere nuovamente, ma anche se sembra una situazione buffa ho incontrato il mio medico nelle vicinanze di casa mia, e ne ho approfittato per chiedergli la situazione (placche senza dolore e senza febbre, solo un leggero fastidio e che da 4 g ho finito cefixoral) e mi ha detto di prendere il macladin e potevo benissimo usarlo anche se precedentemente ho assunto cefixoral, e che appunto non ho forte dolore o febbre perché le placche sono leggermente attenuate dal antibiotico precedente, e che a distanza di 10 g fare un tampone faringeo e le analisi precedentemente prenotate. Secondo lei può andare bene come terapia? Mi faccia sapere, grazie :)

[#20] dopo  
Utente 429XXX

Gentile dottore, spero che mi risponda, quando le ho detto di avere delle macchie inregolari in gola senza dolore è febbre, sono andata a fare un tampone faringeo e mi dissero di aspettare 5g per l'esito, ma nel frattempo la situazione è peggiorata perché le placche sono diventate sempre di più è molto più bianche causando forte dolore è leggera febbricola, il medico dopo avermi visitata mi ha detto che ho le placche e mi ha prescritto rocefin+bentelan punture per 4 giorni e spero davvero che faccia effetto e nel mentre arriva l'esito del tampone, vedere come procedere. Sono alla seconda puntura domani farò la 3, non noto ancora molti miglioramenti volevo sapere se è normale che nelle tonsille non ho delle placche rotonde e definite, ma sono come delle macchie inregolari e avvolte cambiano anche forma e densità di colore, secondo lei è una cosa normale? Per favore aspetto risposte, grazie mille!

[#21]  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signora,
non potendo vedere le sue placche tonsillari che cambiano forma, colore e disposizione, non posso esprimermi.
Certamente il suo curante, che invece ha avuto modo di visitarla e, si spera, di valutare il suo cavo oro - faringeo, avrà avuto i suoi buoni motivi per prescrivere per appena 4 giorni una associazione di Ceftriaxone con Betametasone; motivi che a me sfuggono.
L'importante che ne abbia contezza il suo Curante.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.

[#22] dopo  
Utente 429XXX

Io penso che la cura non stia facendo effetto, potrebbe trattarsi di una situazione grave? le placche/macchie sono sempre lì e quando ingoio avverto oltre al mal di gola anche un fastidio alle orecchie, può essere dovuto al mal di gola? Grazie per le sue risposte!

[#23]  
44918

Cancellato nel 2018
Signora,
ripeto che non so rispondere al suo quesito.
Io non ho idea di cosa lei abbia in gola.
In più il betametasone può portare ad una modifica del quadro oggettivo e oltre che essere inutile può rendere la diagnosi più complessa.
Ma di queste cose deve interloquire con il suo medico o meglio ancora con un buon ORL.
Diversamente parliamo di aria fritta.
Saluti,
Dott. Caldarola.

[#24] dopo  
Utente 429XXX

Lunedì appena ritiro l'esito del tampone andrò da un otorino a farmi visitare, volevo solo chiederle un ultima cosa, visto che alle 13.00 faró la puntura di rocefin+bentelane dopo quando tempo posso prendere una tachipirina per il dolore? Grazie

[#25]  
44918

Cancellato nel 2018
In qualunque momnto le serva.
Saluti.
Dr. Caldarola.

[#26] dopo  
Utente 429XXX

Salve dottore, purtroppo mi trovo a riscrivere qui e spero che lei mi risponda anche stavolta, le placche in questi giorni sono aumentate creando addirittura una UN unica macchia "cremosa", con forte mal di gola che passa solo con tachipirina,il medico mi ha detto di continuare rocefin solo per atre 2 punture senza cortisone e secondo lui dopo aver guardato queste macchie sulle tonsille potrebbe trattarsi di candida orale perché ho fatto molto uso di antibiotici in questi mesi per via dei denti del giudizio l'ultimo l'ho presto circa 2 settimane fa, e sostiene che il mio sistema non è molto difeso e si è manifestata in questo modo. Mi ha prescritto uno sciroppo mattina e sera chiamato mycostatin, ancora devo iniziare ad usarlo ma sono terrorizzata anche perché oggi mi è venuta la febbre a 38 ed è scesa dopo aver preso la tachipirina, secondo lei la febbre può essere normale? Sono spaventata perché come lei sa ho il terrore di avere la leucemia è ho saputo che la candida colpisce sopratutto le persone colpite da questa malattia. Purtroppo oggi è sabato, ma lunedì ritirerò finalmente il tampone, per favore secondo lei potrebbe trattarsi di questa malattia grave? Sono troppo preoccupata, mi faccia sapere grazie!!

[#27]  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signorina,
faccia gli esami per verificare che non abbia in atto una mononucleosi o una infezione da Citomegalovirus o da Toxoplasma.
La descrizione della colata fibrinosa è molto suggestiva non per candidosi ma per le malattie che le ho elencato.
Faccia anche un emocromo e le transaminasi.
Io il suo medico lo capisco poco: le fa fare betametasone associato a Rocefin e poi gli viene il dubbio che lei abbia la candidosi.
Pretende di curarla con 4 fiale di Rocefin.
Cambi medico, stia a sentire.
Buona domenica,
Dott. Caldarola.

[#28] dopo  
Utente 429XXX

Lunedì farò senz'altro le analisi da lei prescritti, in tale caso abbi una delle 2 infezioni da lei citate posso assumere lo stesso mycostatin? O potrebbe interferire e provocare qualche reazione? La ringrazio tanto!

[#29] dopo  
Utente 429XXX

Eh scusi dimenticavo, in caso delle infezioni da lei citate devo fare una cura precisa e immediata perche possono essere pericolose? O posso attendere tranquillamente a lunedì? Grazie ancora

[#30]  
44918

Cancellato nel 2018
Attenda pure lunedì.
Saluti,
Dott. Caldarola.

[#31] dopo  
Utente 429XXX

Grazie di cuore dottore, ma potrebbe succedere qualcosa che ho assunto mycostatin ?

[#32]  
44918

Cancellato nel 2018
No, non le succede nulla.
Buonasera.
Dott. Caldarola.

[#33] dopo  
Utente 429XXX

Grazie di cuore, per tutto!
Buona serata!

[#34] dopo  
Utente 429XXX

Gentile dottore, vorrei aggiornarla sulla mia situazione, la febbre continua a esserci (38.5) e scende con tachipirina,così come Le macchie bianche sulle tonsille, e il mal di gola, parlando con il medico anche lui vuole vedere se si tratta di mononucleosi, infatti domani farò l'esame. Intanto mi ha prescritto flomax per il dolore e l'infiammazione, oggi ho fatto l'ultima puntura di rocefin (solo perché dovevo finire la cura) posso utilizzare lo stesso flomax o ci sono interazioni? Grazie ancora!

[#35]  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
se le è stato prescritto il Flomax lo usi.
Gentile utente i Medici di MI+, compreso chi le scrive, non possono fare i convalidatori delle terapie prescritte da un medico che l'ha valutata de visu.
Siamo passati dalla terapia con Ceftriaxone e Bentelan, a quella con Mycostatin per una presunta candida e finalmente all'"evento" che il suo medico ha preso contezza che ella può essere affetta dalle patologie virali che le ho elencato.
Questo possiamo fare noi da MI+: inviare degli input e sperare che chi deve li recepisca.
Se non si fida più del suo curante, le basta andare all'ufficio preposto e revocarlo.
Passi una buona serata,
Dott. Caldarola.

[#36] dopo  
Utente 429XXX

Gentile medico,lei h ragione ma io purtroppo mi trovo in una situazione difficile, sto male con la febbre e questo mal di gola, quello che mi dicono faccio pur di trarre sollievo, ho 19 anni e purtroppo abito in un piccolo paese con una struttura ospedaliera estramamente scarsa, ci sono stati dei giorni festivi e per fare le analisi dal privato ho dovuto aspettare fino a domani. Io sono molto preoccupata e in ansia sembra di non trovare via di uscita e siccome so la sua grande preparazione chiedo consiglio a lei su ogni mio dubbio. Vorrei solo sapere se ci può essere l'ipotesi di una patologia più grave di una mononucleosi o altro, lei che dice? Grazie ancora

[#37] dopo  
Utente 429XXX

Gentili dottore, ho ritirato le analisi del tampone faringeo e sono positiva allo stafilococco aureus. Sotto ci sono scritti i vari antibiotici, adesso mi reco dal medico, (anche se non mi fido molto) per vedere qualche antibiotico mi prescrive. Ho letto che le infezioni di questo batterio sono molto pericolose e io ho questo fastidio in gola da 5g! Sono molto preoccupata se una una cura di antibiotici non faccia effetto come il rocefin!! Non ne posso più, spero che finisce presto, le farò sapere quale antibiotico prescrive, grazie!

[#38] dopo  
Utente 429XXX

Il medico mi ha prescritto un antibiotico di levofloxacina, e inoltre di andare da un otorino per confermare la cura. Ho letto molte recensioni negative su questo antibiotico perché ha brutti effetti collaterali molto pesanti. Inoltre sono sensibile anche a:
TETRACICLINA
FOSFOMICINA
NETILMICINA
CEFALEXINA

Cosa ne pensa lei? Grazie

[#39] dopo  
 Staff Medicitalia.it

Gentile utente

il dr Caldarola le ha già risposto, la prego di lasciare spazio ad altri utenti

Grazie
Cordiali saluti
staff@medicitalia.it