Utente
Egregi dottori, già ho fatto vari consulti ma su ginecologia non mi hanno mai risposto penso sicuramente per le numerose richieste.. e chiedo in medicina generale e ringrazio il dottor Vincenzo Caldarola per la massima gentilezza e assistenza. Vi spiego un po' la mia situazione. Io e mio marito da poco stiamo cercando un figlio e stiamo al secondo tentativo visto che il primo è stato fuori periodo fertile. A me il ciclo dura 31 giorni ma questo mese mi è venuto prima ho calcolato l'ovulazione sia per l'anticipo ed è prevista oggi venerdì se invece calcolo per 31 giorni è prevista domani.. il primo rapporto completo lo avuto una settimana fa e avevo già muco fertile, non ho visto com'era ma lo sentivo scendere, sono tre giorni che ho dolori mestruali al basso ventre.. come se mi stesse venendo il ciclo non sono forti però si avvicinano molto al ciclo e mancano 20 giorni al suo arrivo.. ho fatto già visite ginecologiche prima della ricerca ed è tutto apposto.. ma io adesso non so che succede è possibile che il ciclo mi viene 20 giorni prima? Quelle volte che mi è anticipato di 2 o 4 giorni prima al massimo ma mai così.. posso aver concepito già da parecchio e sono sintomi o una semplice ovulazione?

[#1]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
12% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
l'unico modo per valutare che l'ovulazione stia per avvenire è la quantizzazione dell'LH che si impenna nel periodo immediatamente precedente allo scoppio del follicolo.
Ciò può essere fatto appositamente con devices tipo i test di gravidanza che si comprano in farmacia, sulle urine.
Se lei risultasse fertile, non è necessario che abbia il rapporto fecondante nel giorno in cui il follicolo scoppia: dopo una eiaculazione di uno sperma normalmente fertile gli spermatozoi resistono vitali fino a 4-5 gg in vagina per cui posso procedere tranquillamente alla fecondazione.
Se poi data la vostra giovane età avete voglia di più rapporti meglio ancora: ma non è necessario che lei o il suo partner vi comportiate ossessivamente, il che rende la sessualità un calvario psicologico.
La filanza del muco è un parametro estremamente soggettivo e non può aiutare nella valutazione della fertilità.
Buona Pasqua!
Dott. caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille dottore per la risposta, non posso fare test in questo periodo per alcuni problemi visto che lavoro tutta la giornata quindi mi devo stare ai dolori, il primo rapporto era proprio al inizio del periodo fertile quindi presumo che è passato già troppo tempo.. l'unica speranza che ho e quello di ieri.. volevo sapere il ciclo può arrivare nel periodo ovulatorio.. ?
Le farò sapere come andrà a finire buona Pasqua a lei dolcissimo dottore

[#3]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
12% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
guardi che ha solo bisogno di 5 min per passare in farmacia e comprare lo stick.
Poi lo deve calare nelle urine e vedere il risultato.
Non deve fare mica un intervento chirurgico.
Comunque teoricamente se è in atto l'ovulazione l'utero è in fase follicolare e non deciduale e quindi non può mestruare.
Ancora Auguri,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#4] dopo  
Utente
Si lo so dottore, ma è normale che lo sperma fuori esce anche un po' il giorno dopo? Perché la prima gravidanza haimè a 17 anni sono uscita incinta in una sera qualunque quindi non si deve abituare il mio corpo al suo sperma.. qualche possibilità la posso avere?

[#5] dopo  
Utente
Dottore buongiorno, volevo farvi una domanda.. comunque con 4 giorni di dolori alle ovaie tipo ciclo fino al 17 .. il 16 e 17 avevo muco cervicale ho avuto un rapporto il 17 e ho visto che lo sperma non è uscito più dalla mia vagina .. eppure stavo alzata ne uscito pochissimo... da lunedì a ora ho secchezza potrebbe essere stata l'ovulazione? Perché ogni volta che ho avuto i dolori i muchi continuavo ad averli invece da lunedì scomparsi