Utente
Buongiorno dottori,
Volevo chiedere un consiglio,
Sono una ragazza di 21 anni, pesavo 59 kg e sono arrivata a pesare 45kg(persi in 3 mesi)
La mia alimentazione non è variata,mangio come prima, unica cosa cambiata è che ho iniziato a lavorare e mi muovo di più.
Oltre ai kg persi,da svariati mesi accuso continua stanchezza, defecazione alterata( vado in bagno 5 volte al dì) mi sveglio sempre con battito accellerato e per quasi tutto il giorno oscillo tra 100/105 di frequenza, ho fatto svariate visite in ps accusando dolore al petto e fiato corto, ma non mi hanno trovato nulla. Tranne la penultima volta che sono stata li mi avevano detto che il mio ecg non era molto regolare per una ragazza della mia età(fumo ed in quel periodo prendevo la pillola)
Molte persone mi hanno detto che potrebbe trattarsi della tiroide, potrebbe essere quello?
Mi consigliate di fare gli esami?
Buona giornata

[#1]  
Dr. Francesco Ciociola

28% attività
0% attualità
12% socialità
MANFREDONIA (FG)
ISOLA DI CAPO RIZZUTO (KR)
MILANO (MI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Giusto eseguire gli esami della tiroide, specie se in famiglia ci sono casi di ridotta funzione tiroidea che appunto richiede terapia con ormone dall'esterno, oppure noduli, oppure celiachia o diabete mellito insulino-dipendente.
Può farsi indirizzare dal suo medico di medicina generale: il semplice dosaggio del TSH reflex può dare una idea della funzione della sua tiroide.

cordiali saluti
Dr. francesco ciociola

[#2]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
16% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Signorina,
intanto se davvero tiene alla sua salute smetta di fumare.
Che come diceva il motto di una campagna dissuasoria "distende (in una bara) e fa dimagrire". Ovviamente il refrain era ironico.....
Non c'è nessuna difficoltà a valutare che la sua tiroide funzioni bene: si faccia prescrivere FT4; FT3 e TSH e il pattern antitiroide: anti TPO; anti TG; TG.
Se i valori risultassero alterati me lo faccia sapere.
Tuttavia per correttezza va detto che anche un periodo di vita molto stressante può procurare i sintomi che lei descrive.
Cordialità.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola