Utente
Salve a tutti, spiego in breve la mia situazione attuale, circa 3 giorni fa ho avuto modo di pensare (e constatare) di avere quella che pensavo essere una banale influenza intestinale, con febbre(38 39.5), per 3 giorni ho fatto uso di tachipirina 1000, affiancata a fermenti lattici, ho cercato di tenermi ben idratato per quanto possibile, e mangiato veramente poco dato che la nausea era costante. Ora ho interrotto il paracetamolo, la febbre è passata, ma rimane sempre la colite, purtroppo molto diversa da come la ricordavo per influenze intestinali, scariche a intervalli ravvicinati a volte anche di 5 - 7 min, la consistenza fecale è praticamente acquosa e mai mai si è avvicinata anche di poco alla solidità. Al bagno sono portato da dolori lancinanti al basso ventre che continuano ininterrottamente fino all'ultima scarica, talvolta i dolori si presentano insieme allo stimolo ma non riesco ad espellere nulla (molto strano).Il dolore peggiora se assumo posizione sdraiata . Cosa mi sta accadendo un banale virus? O qualcosa di più?
Ringrazio in anticipo aspettando una cordiale risposta.

[#1]  
Dr. Donato De Giorgi

24% attività
16% attualità
12% socialità
GALLIPOLI (LE)
COPERTINO (LE)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Gent.mo utente,
in realtà i sintomi che riferisce sembrano attinenti ad una entro colite (che solitamente si "autolimita").
Tuttavia se i sintomi persistono oltre 3-5 gg è necessario eseguire alcune indagini specifiche (es ematici e delle feci), sicuramente è necessario interpellare il suo Medico Curante.
Cordiali saluti
Dr. Donato DE GIORGI
CHIRURGIA ONCOLOGICA, LAPAROSCOPICA,ENDOSCOPICA,MINIVASIVA
donatodg@libero.it