Sideremia bassa - Ansia, insonnia, stanchezza

Buongiorno,
da alcuni mesi soffro di ansia, che ha come principale sintomo l'insonnia, la cui maggior causa è probabilmente legata ai miei studi universitari. Ho iniziato ad andare dallo psicoterapeuta e recentemente ho deciso in maniera definitiva di cambiare facoltà, fatto che mi ha finalmente tolto il pensiero fisso in merito al mio futuro negli studi.
Nonostante non abbia più pensieri che mi tormentano e possa dire di non provare più della vera e propria ansia, continuo a non avere un sonno ottimale (in particolar modo mi sveglio presto con sensazione di non rilassatezza della muscolatura), stanchezza fisica, un po' di inappetenza, e anche scarse energie mentali, nel senso che faccio fatica a fare lavori anche di carattere intellettuale. Ho fatto gli esami del sangue e ho notato di avere una bassa sideremia (35), per la quale il medico mi ha prescritto un integratore forte di ferro. La mia domanda è: può essere che parte delle problematiche connesse all'ansia precedente e i sintomi elencati rimasti attualmente siano da attribuire a questa carenza di ferro?
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,1k 437 103
Gentile utente,

il collegamento tra sideremia e ansia è un quesito afferente all'area medica,

motivo per cui giro il consulto in quell'area.

Saluti cordiali.
Carla Maria Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Ok, grazie, resto in attesa di risposte.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Ancora in attesa di risposta. Grazie.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa