Tosse insistente: antibiotico o pazienza?

Buonasera,
da circa una settimana soffro di tosse secca insistente, che si manifesta soprattutto di sera al momento di coricarsi.
Nel corso della notte non soffro di alcun disturbo, mentre di giorno ho alcuni attacchi acuti molto fastidiosi.
Tutto è iniziato con maldigola e raucedine. Ho chiesto subito consiglio al mio medico, che ha parlato di "infiammazione virale" e mi ha rispedita a casa prescrivendomi Zerinol (per il raffreddore che non avevo!).
Nei giorni successivi il maldigola è molto peggiorato, così ho preso in autonomia Flomax (due bustine al giorno per 5 giorni).
Ho sospeso Flomax in quanto il maldigola è passato, tranne ripresentarsi la sera, quando compare la tosse e ho la sensazione che la gola sia molto secca e irritata.
Cosa devo fare?
Il mio medico è particolarmente restìo alla somministrazione di antibiotici (non è la prima volta) e ora non so se sarebbero utili.
Aspetto che l'infiammazione passi da sola?
Nel caso, quanto ci vorrà?
La tosse è così insistente che non cessa nemmeno assumendo sedativi (40 gocce anche stasera per niente).

Ho inoltre alcuni linfonodi gonfi sul collo...sono un po' preoccupata che possano essere il sintomo di altro.

Grazie.
[#1]
Dr. Stefano Spina Chirurgo generale, Colonproctologo 12,5k 251 8
Gentile Utente,
nel tentativo di "fare qualcosa" forse ne e' risultata un po' di confusione con i farmaci. Cerchiamo di fare innanzitutto il punto della situazione.
L'antibiotico e' indicato in presenza di un'infezione su base batterica, pertanto se il suo Medico ha sospettato una causa virale e' ovvio che l'antibiotico non serva...
Invece l'antinfiammatorio che lei ha preso puo' averla aiutata, ma attenzione alle controindicazioni: e' sempre un farmaco e va assunto soltanto a seguito di prescrizione medica!
Infine il suo problema attuale: sostanzialmente sono due le categorie di farmaci che si usano in caso di tosse. Da un lato i fluidificanti, che servono ad "espettorare" piu' facilmente le secrezioni bronchiali; dall'altro i sedativi, che bloccano il sintomo. In genere l'uno esclude l'altro, anche perche' la tosse non e' altro che un metodo naturale che adotta il nostro organismo per una sorta di meccanismo di difesa, pertanto bloccarlo con un sedativo, quando esso e' funzionale alla guarigione, puo' addirittura causare un peggioramento del quadro clinico.
Il consiglio e' quello di avere per prima cosa una chiara diagnosi: torni dal Medico di Famiglia e ascolti i suoi consigli: soltanto cosi' potra' poi prescriverle la corretta terapia.
Cordiali saluti

dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2]
dopo
Attivo dal 2007 al 2010
Ex utente
La ringrazio per la risposta.
Effettivamente ho sospeso l'utilizzo con il Flomax proprio perché non prescrittomi dal medico (mi era stato prescritto in passato, quindi ero abbastanza sicura della possibilità di usarlo senza correre gravi rischi, ma non volevo improvvisarmi esperta sulla posologia).
Fortunatamente ha funzionato riducendo notevolmente l'infiammazione
Ho utilizzato un sedativo della tosse perché non c'è presenza di catarro, ma a questo punto ne sospenderò l'utilizzo fino alla visita dal medico.
La ringrazio anche per la spiegazione sulla funzione dell'antibiotico, che credevo utile anche in casi di infezione virale.
[#3]
Dr. Stefano Spina Chirurgo generale, Colonproctologo 12,5k 251 8
Ottimo! Prima una Visita Medica e poi la terapia... e vedra' che migliorera' presto!
Cordiali saluti

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa