Utente
Buonasera dottori, mi sono appena iscritta per porvi questa questione.
Sono in forte sovrappeso e ho appena iniziato una dieta coadiuvata da attività fisica, cyclette + camminate. Oggi per la prima volta ho fatto cyclette, mezz'ora nel pomeriggio e mezz'ora questa sera. Nel pomeriggio non ho avuto problemi, ma finita la "sessione" serale ho iniziato ad accusare un formicolio ad entrambe le gambe, specialmente nella parte alta, che persiste tutt'ora. Durante la cyclette non lo avvertivo, avevo solo un forte male al sedere immagino per la scomodità della postura e per il mio peso.
A che cosa può essere dovuto questo formicolio? E' veramente fastidioso e sembra più "epidermico" rispetto a quando ad esempio si addormenta una mano nel sonno, non ho perdita di sensibilità.

Grazie mille per l'attenzione.

[#1]  
Dr. Stelio Alvino

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Utente,
il peso e la posizione sul sellino della cyclette può aver creato una compressione sul nervo sciatico che le ha determinato questa caratteristica parestesia. Non so se la avverte soprattutto nella parte posteriore della coscia così come non è strano che possa aver avvertito al termine dell'esercizio anche una sensazione di addormentamento (ipoestesia) temporaneo nella zona perineale.
Eventualmente cambi esercizio con una corsetta su tappeto rotante se questa attività fisica la fa in palestra o aumenti le camminate all'aria aperta ora che il tempo migliora.
Saluti
La consulenza è prestata a titolo puramente
gratuito secondo lo stile Medicitalia.it
Dott. Stelio ALVINO

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille per la risposta.
La cyclette la faccio a casa e ieri sera il formicolio ce l'avevo lungo le cosce, specialmente lateralmente, anche se era un fastidio diffuso, come se a contatto della pelle ci fosse un tessuto simile al raso (è un po' difficile da spiegare). E' rimasto per tutta la sera anche se poi è calato, sono andata a letto che ancora persisteva leggermente e al mattino era svanito.
Cercherò almeno per i primi tempi di passeggiare di più, anche se la trovo un'attività più noiosa, ma almeno non mi procura questo fastidio.

[#3]  
Dr. Stelio Alvino

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Certo, non dimentichi anche di fare un po di corsa, leggera ma costante. Dopo i primi risultati, calando di peso, può riprendere la cyclette.
La consulenza è prestata a titolo puramente
gratuito secondo lo stile Medicitalia.it
Dott. Stelio ALVINO