Utente
Salve, ho una curiosità di carattere amministrativo.

La mia ginecologa libera professionista mi ha detto che probabilmente dovrò togliere un fibroma uterino che sta crescendo.

Per farlo in regime ospedaliero pubblico qual è l’iter da seguire?

Vorrei sapere se le informazioni che ho io sono esatte.

Mi spiego:
Che io sappia la ginecologa privata scrive un certificato in cui annota la patologia riscontrata e il trattamento consigliato (in questo caso miomectomia).

Con questo certificato devo andare dal medico di base?

Il medico di base farà un’impegnativa con già la richiesta di ricovero oppure farà un impegnativa per visita ginecologica con ecografia?

Da qui quali sono gli step successivi?

Grazie in anticipo per le informazioni.

[#1]  
Dr. Piergiorgio Biondani

28% attività
20% attualità
12% socialità
BUSSOLENGO (VR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2020
Gentile ragazza,
il suo medico di base può emettere senza problemi un certificato di ricovero ospedaliero, sempre che concordi con la diagnosi e l'indicazione terapeutica della sua ginecologa privata.
Sta poi alla discrezionalità della struttura ospedaliera pubblica se accettare la proposta di ricovero o effettuare ulteriori visite o accertamenti.
Cordiali saluti
Piergiorgio Biondani.
Dr. piergiorgio biondani

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio tanto per la sua risposta, Dottore. In ogni caso, sia se il mio medico mi prescrive l’intervento sia se mi prescrive una visita con ecografia, credo che questo genere di cose si prenoti direttamente al reparto di ginecologia della struttura, è esatto?