Dolore caviglia,gamba e inguine

Salve gent.
li dott.
ri di Medicitalia, e'da qualche mese che soffro di un dolore forte alla caviglia sinistra che poi si irradia a tutta la gamba, glutei.
E'un dolore tormentoso che spesso a letto peggiora e non mi consente le normali attivita'se non von la sofferenza.
A volte mi sento come una sensazione di intorpedimento o di formicolio tipo tante punture di spillo quando mi appoggio su quella gamba solo ma questo intorpedimento solo nella caviglia non tutta la gamba.
Il dolore e'diffuso nella gamba ma martellante e forte polpaccio caviglia.
Le mie patologie sono ipercolesterolemia quasi sempre 220 non trattato con farmaci, tachicardia parossistica e lieve rigidita'mitrale prendo betabloccante.
Per il resto artrosi diffuse, cervicale, dolori alle ossa diffusi, alla schiena piu che altro per problemi di colonna e scoliosi, reflusso ed acufeni...negli ultimi tempi avverto sensazioni forti di brividi nel corpo quando sono a letto soprattutto.
Non riesco a capire che tipo di esame ed a cosa e'dovuto questo dolore peggiorato con il tempo.
Grazie per la vostra attenzione
[#1]
Dr. Giuseppe Christian De Sanctis Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali, Medico di continuità assistenziale, Biologo nutrizionista 340 21 6
CON I LIMITI DI UN CONSULTO A DISTANZA:

Gentile signora,
da quel che riferisce sembrerebbe un dolore neuropatico (intorpidimento,formicolio,punture di spillo) dovuto in prima ipotesi, ad un problema del rachide lombosacrale,del quale infatti riferisce anche dolori alla schiena; in seconda ipotesi si potrebbe considerare un problema vascolare,in genere tuttavia,associato anche a disturbi della deambulazione di cui lei non parla!Sarebbe utile in prima istanza,un esame RM al rachide L/S...almeno per escludere o confermare problemi di natura ortopedica,tuttavia occorre prima una visita diretta,per la quale, le consiglio di rivolgersi al suo medico curante o ad uno specialista!Cordialmente!

dr. Giuseppe De Sanctis, Pescara
Specialista in Medicina Generale
Esperto in Omeopatia - Fitoterapia
Formazione in Nutrizione Clinica e Sportiva

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dott.re grazie per la cortese risposta,si quanto prima eseguo le indagini che lei mi ha consigliato.Mi diceva che nel caso si tratti di un problema vascolare non ho parlato di deambulazione,mi e'sfuggito ma mi fa male eccome quando cammino e avverto dolore forte e se sollevo la gamba intorpedimento.Pero'in questi giorni il dolore gamba,fondo schiena,e basso ventre e'diventato insostenibile e non mi consente neanche di rigirarmi nel letto.Purtroppo da noi in Campania fino a gennaio tutti gli esami non sono convenzionati.Il mio ultimo referto rx della schiena e'questo non so se giustifica i miei sintomi:verticalizzazione della fisiologica lordosi cervicale,deviazione scoliotica lombare S convessa con piano bicresto-iliaco sostanzialmente simmetrico.Segni di atrosi dorsale e lombare con osteofitosi marginale.Presenza di clips vascolari in ipocondrio destro.Queste clips sono dovute ad un intervento di asportazione colecisti.La mia eta'e'59 anni vi ringrazio ancora cordiali saluti.
[#3]
Dr. Giuseppe Christian De Sanctis Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali, Medico di continuità assistenziale, Biologo nutrizionista 340 21 6
Buongiorno,
la presenza di osteofti in sede lombare può giustificare i sintomi neuropatici che avverte alla gamba,quanto all'ipotesi vascolare,occorrerebbe eseguire anche un ecodoppler agli arti inferiori per escluderla o confermarla...ne parli col suo medico curante!Cordialità!

dr. Giuseppe De Sanctis, Pescara
Specialista in Medicina Generale
Esperto in Omeopatia - Fitoterapia
Formazione in Nutrizione Clinica e Sportiva

[#4]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dott.re grazie per la cortese risposta,si gia'lunedi faro'un ecodoppler arti inferiori,quello che mi sta'dando molta sofferenza e che non mi fa stare quasi neanche in piedi e peggio ancora a riposo e'questo tormentoso dolore a impulsi nella gamba sx particolarmente gli impulsi dolorosi sono caviglia- polpaccio e poi inguine sinistro e schiena sempre lato sinistro dolore e pesantezza..non so cosa prendere per ridurre questo dolore se antiffiamatori che comunque mi fanno male per reflusso e intestino,il mio medico mi ha dato un farmaco a base di flavonodi ma vorrei prima sapere dall'ecodoppler se si tratta di un problema circolatorio..tutto questo dolore mi angoscia poiche'non solo non riesco a farlo diminuire per poter svolgere le mansioni,ho un figlio disabile che ha bisogno di tante cure,e il fatto di sentirmi tanti dolori ma in particolar modo questo dolore che mi ha bloccata da giorni,il problema che cerco anche di evitare studi medici per non portare in casa eventuali contagi a mio figlio che tra l'altro soffre anche di bpco..grazie mille per la cordialita'nelle risposte di voi dottori di medicitalia.
[#5]
Dr. Giuseppe Christian De Sanctis Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali, Medico di continuità assistenziale, Biologo nutrizionista 340 21 6
Buongiorno sig.ra,
i flavonoidi fanno sicuramente bene alla circolazione,quindi a prescindere da quello che sarà l'eventuale esito dell'esame,può assumerli ugualmente, quanto al dolore, può assumere un comune analgesico non gastrolesivo (ad esempio Paracetamolo o altro genere), sul quale però è bene che chieda consiglio a chi conosce meglio la sua storia clinica, come il suo medico curante o altri,infine mi permetto di consigliarle di non farsi prendere dall'angoscia (anche se comprendo le sue motivazioni,quali la gestione di un figlio disabile,ecc.),perchè è provato che l'ansia possa aumentare la percezione del dolore, e vi sono conferme anche a livello cerebrale. Le consiglio inoltre uno stile di vita più sano (sia alimentare che non),qualora non lo seguisse!Cordialmente!

dr. Giuseppe De Sanctis, Pescara
Specialista in Medicina Generale
Esperto in Omeopatia - Fitoterapia
Formazione in Nutrizione Clinica e Sportiva

[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie dott.re per i suoi preziosi consigli e la sensibilita',si e'vero l'ansia amplifica tutto e si entra davvero in un vortice se non si reagisce.Nel mio caso per la mia situazione familiari infatti cercare sempre di controllare angoscia ed ansia altrimenti come mi sta'succedendo in questi ultimi tempi il corpo si ammala davvero e ci sono tutti questi sintomi dolorosi ed altro.Cerchero'anche di mantenere uno stile di vita migliore come lei suggerisce.La ringrazio e saluto cordialmente.
[#7]
Dr. Giuseppe Christian De Sanctis Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali, Medico di continuità assistenziale, Biologo nutrizionista 340 21 6
Cordiali saluti a lei signora!

dr. Giuseppe De Sanctis, Pescara
Specialista in Medicina Generale
Esperto in Omeopatia - Fitoterapia
Formazione in Nutrizione Clinica e Sportiva

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa