Linfonodo ascella

Gentili dottori ho partorito circa 25 giorni fa.



Allatto al seno.



Da quasi 5 giorni dopo il parto mi è apparso un linfonodo ascellare dolente e non mobile.


Al terzo giorno il dolore mi è passato.



Ho effettuato 6 mesi fa un ecografia di screening al seno ed era tutto ok.



Devo fare qualche visita per questo linfonodo?


Sono molto preoccupata... Ho paura che possa essere un linfoma
[#1]
Dr. Piergiorgio Biondani Psichiatra, Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali, Sessuologo, Psicoterapeuta 1,5k 45
Gentile signora,
in considerazione del fatto che lei sta attualmente allattando al seno, penso che con più probabilità il linfonodo ascellare potrebbe essersi ingrossato in conseguenza di qualche fatto infettivo/infiammatori a carico della ghindola mammaria.
Talvolta batteri possono penetrare dal capezzolo, senza dare segni locali evidenti.
Tenderei, per il quadro che lei descrive, ad escludere l'ipotesi di un linfoma, o altra malattia linfoproliferativa.
Naturalmente si tratta comunque di una situazione che va approfondita con una visita di persona presso un medico di sua fiducia, magari corredata con gli appositi esami ematochimici ed ecografici.
Cordiali saluti
dott. Piergiorgio Biondani.

Dr. piergiorgio biondani

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore la ringrazio per la risposta.
Gli ultimi esami completi del sangue risalgono a 25 giorni fa, giorno del parto, mi hanno fatto tutti gli esami di routine ed erano buoni.

L'altro giorno ho portato mio figlio in ematologia per la sua visita di routine e ho chiesto al medico ematologo di controllarmi questo linfonodo. Lui ha palpato l'ascella in vari punti facendomi anche spingere il braccio contro la sua mano. A detta sua non è nemmeno un linfonodo ma una ghiandola sudoripara.
Però non mi ha detto come mai è ancora lì e non se ne va..

Lunedì ho prenotato un ecografia

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test